ART Breaking NEWS

Presentazioni 2018/19: Oppeano


Mese di luglio: tempo di libertà, sole ed ebbene sì anche di pallone. L'attività calcistica non va mai in vacanza, infatti, per noi addetti ai lavori è arrivato il tempo delle presentazioni delle compagini che si affronteranno nella nuova stagione 2018/19. L'Oppeano ha già svelato, tra i primi, il nuovo team. Presso il centro sportivo del paese "Le Fratte", alla presenza di tutto lo staff societario e del sindaco Pietro Luigi Giarretta si è presentato il nuovo gruppo che parteciperà al campionato di Promozione, senza dimenticare i traguardi raggiunti. E' stato tracciato il bilancio dell'annata appena trascorsa, nel quale il team bianco-rosso ha chiuso con un buon quarto posto e in merito il vice presidente Luca Agnolin afferma: "Siamo soddisfatti per il piazzamento finale ottenuto e mi complimento per il lavoro svolto dal nostro allenatore Stefano Ghirardello e dai nostri giocatori, bravi tutti!". Parlando proprio del mister, prosegue: "Per lui è stato un importante banco di prova e per me una scommessa, anche perché quella di Oppeano ha rappresentato il debutto come allenatore in un club dilettantistico e molti lo conoscevano solo per il suo passato da giocatore nelle file dell'Hellas Verona. Ghirardello ha saputo ripagare la fiducia che gli ha dato la società e proprio con lui ripartiremo anche la prossima stagione". Mister Ghirardello è felice di essere stato confermato e afferma: "E' una bella soddisfazione essere ancora qui e allenare l'Oppeano. Conoscevo poco le dinamiche del calcio dilettantistico e ho notato che è una realtà in continua crescita: ora ho acquisito anche un po' più d'esperienza e in questi giorni sono sempre aggiornato sulle altre squadre. Ho notato che la dirigenza si è mossa bene sul mercato e la squadra potrà affermarsi come l'anno scorso, abbiamo accarezzato il sogno dei play off e siamo stati anche primi in classifica. Ci sono state compagini più attrezzate, ma abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno, come quando abbiamo battuto la corazzata Castebaldo Masi, interrompendo la lunga striscia vincente di quest'ultima". Spostando l'attenzione sulla nuova squadra, il vice presidente presenta così i volti nuovi: "Abbiamo allestito una squadra mediamente giovane, venendo anche incontro alle richieste del consiglio direttivo della  Figc che quest'anno impone di far giocare un giovane del 1998, 1999 e 2000. Le giovani promesse della nostra rosa sono il centrocampista Alessandro Filippi (2000) proveniente dal Vigasio e il difensore Marco Strappavara (1999) dal Caldiero Terme ma ci sono anche giocatori che provengono dal nostro vivaio come gli attaccanti Cristian Rogano e Samuele Barini (entrambi del 2000), i centrocampisti Luca Tisato e Tommaso Savoia (entrambi del 1999). Abbiamo poi preso giocatori esperti: dalla Pro Sambonifacio arrivano il portiere Jacopo Scolaro, il difensore Michele Gecchele e sempre in difesa, dal Pastrengo Alberto Corradi; in attacco possiamo contare su Nicola Filipovic dal Croz Zai e Giorgio Palombo dalla Scaligera, quest'ultimo cresciuto nelle giovanili della Lazio". La società traccia infine gli obiettivi per la prossima stagione e non si sbilancia il vice presidente Agnolin: "Sappiamo delle difficoltà che presenta il campionato di Promozione, ma ci troveremo pronti. La mia speranza è che l'Oppeano raggiunga quanto prima la salvezza, tuttavia senza togliere l'attenzione da quella che è la nostra politica, ossia la continua crescita dei nostri giovani: sono loro che dovranno dimostrare di saper fare la differenza".