ART Breaking NEWS

Record di iscrizioni per il 23° Premio Internazionale di Musica Gaetano Zinetti 2018


30 Paesi in gara dai 5 Continenti Novità Finale-Concerto Il Premio Internazionale di Musica Gaetano Zinetti di Sanguinetto (VR) è uno dei più prestigiosi riconoscimenti europei per i giovani musicisti che si apprestano ad intraprendere la carriera concertistica. I numeri parlano di un incremento continuo dei partecipanti, qualitativamente sempre più alto. Il Premio, organizzato dal 2010 da Accademia Discanto, ha conquistato la fiducia delle più importanti Istituzioni Musicali Nazionali ed Internazionali, diventando una delle competizioni più accreditate anche dai Paesi che prevedono il visto d’uscita. L’ANNUNCIO L’edizione 2018, in programma dal 13 al 23 settembre, conferma il trend positivo delle ultime edizioni: aumenta il numero dei musicisti in gara, 130, superando di gran lunga il record dello scorso anno (101). Per la prima volta, tutti i 5 Continenti saranno rappresentanti al Premio Zinetti, con concorrenti provenienti da ben 30 Paesi: Australia, Austria, Canada, Cina, Corea del Sud, Croazia, Cuba, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Guatemala, Indonesia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Russia, Serbia, Slovenia, Spagna, Sud Africa, Turchia, Ucraina, USA. GLI APPUNTAMENTI Dal 13 al 15 settembre si svolgerà la competizione di canto lirico, dedicata quest’anno al soprano Luciana Serra, che presiederà la Giuria composta dal Direttore Artistico il Prof. Stefano Darra, il Maestro Mauro Trombetta e il soprano Maria Grazia Moratello. Dal 20 al 23 settembre sarà la volta della sezione solisti ed ensemble. In Giuria il Direttore Artistico il Prof. Stefano Darra, Elena Semenova, Isabelle Carton, Federico Gianello, Rafael Nava Lopez, Igino Semprebon e Matteo Marabini. I CONCERTI Gran Finale sabato 15 settembre alle ore 20.30 con i cantanti lirici e domenica 24 settembre alle ore 20.30 con i solisti ed ensemble. La manifestazione, come di consueto, avrà luogo presso il Teatro Gaetano Zinetti di Sanguinetto e il Pubblico avrà la possibilità di scegliere il proprio beniamino assegnando il “Premio Speciale del Pubblico”. LE NOVITÀ «La Direzione Artistica del Premio - affidata al Maestro Stefano Darra – ha introdotto quest’anno un’importante novità: la Finale, a differenza delle passate edizioni, sarà il Concerto Finale. La Giuria avrà il compito di valutare i candidati durante l’esibizione con pubblico, scegliendo i vincitori proprio durante il Concerto. Volendo valutare le capacità come futuri concertisti, la performance sarà valutata per la resa dell’esecuzione di fronte al pubblico e per la presenza scenica. I RICONOSCIMENTI L’edizione 2018 del Premio ha ricevuto il patrocinio della Commissione Europea – Rappresentanza in Italia, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il contributo della Regione Veneto e la Medaglia del Senato della Repubblica per il più giovane finalista. Inoltre, la manifestazione rientra tra le iniziative dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018. IL COMUNE DI SANGUINETTO «Il Premio Zinetti rappresenta il nostro Paese nel Mondo, omaggia il nostro Maestro Gaetano Zinetti durante i giorni del Premio, ma anche nel corso dei concerti-premio dei vincitori, che si esibiscono in prestigiose location italiane ed estere. Ringrazio l’Accademia Discanto, la Giuria, i volontari, che supportano in importanti servizi quanti arrivano a Sanguinetto durante i giorni del Premio e le attività ristorative ed alberghiere del territorio che ogni anno riservano particolari agevolazioni a tutti i partecipanti» afferma il Sindaco di Sanguinetto Alessandro Braga.