ART Breaking NEWS

Solo il piccolo Lee spaventa il Bologna


Nicolas 6,5 – Forse fuori posizione sul vantaggio di Verdi però poi para tutto il possibile. Ferrari 6- Torna a destra e, forse sentendo l’aria di casa, disputa una discreta gara, soffre Palacio ma attacca con grande intensità.  Caracciolo 6,5- Vera diga al centro dell’area, peccato per l’ammonizione che gli farà saltare il Sassuolo. Sul finire gioca da punta. Vukovic 5 – Sbaglia i primi due interventi e non si riprende più suo l’errore che porta al palo di Palacio. Incredibile involuzione del serbo.  Felicioli 6- Gioca finalmente nel suo ruolo ma ha il cliente più difficile da affrontare, con tutti i mezzi cerca di limitare Verdi.  Romulo 4,5- Clamoroso l’errore a inizio ripresa che voleva dire pareggio, solo spara in curva. Va in confusione e in fase difensiva rinvia male e Dzemaili per poco non lo punisce. (Lee 7- Il coreano è la bella sorpresa della giornata. Mette vivacità e velocità che creano problemi ai difensori, suo l’unico tiro nello specchio.) Fossati 5,5- Non ripete la buona brova di domenica, i ritmi sono lenti e la precisione scarsa, s’infortuna a dieci dalla fine. (Matos s.v- Sostituisce Fossati cerca di farsi notare, anche per la capigliatura bionda, ma non lascia il segno.) Valoti 5- Altro giocatore in completa involuzione forse i diversi ruoli lo confondono ma sembra l’ombra del bel giocatore dello scorso anno e della gara con il Toro. Aarons 5-Le cose belle che ci hanno detto sono solo sogni, anche oggi impalpabile.  Fares 6- Qualcuno ha detto che gli manca solo di giocare in porta perché anche oggi ha cambiato diversi ruoli, scivola troppe volte e vanifica alcune buone opportunità, lotta come un gladiatore e al quarantacinquesimo scaglia una sassata che fa la barba al palo. Cerci 5,5-Centellinato da Pecchia parte a tutta velocità poi cala. Non mette mai in atto la sua giocata preferita, convergere da destra e calciare a giro, sceglie le sponde ma non c’è mai nessuno pronto, non gradisce il cambio. (Petkovic 5- Se non ha mai segnato in serie A qualche cosa vorrà ben dire).