ART Breaking NEWS

Trapani / Hellas Verona 0-2


Senza troppo soffrire l’Hellas espugna meritatamente il Provinciale di Trapani. Pecchia, che non può disporre degli squalificati Bessa e Romulo e dell’infortunato Ganz, sceglie la difesa a tre con Alex Ferrari, Bianchetti e Caracciolo, un centrocampo a cinque con Pisano, Franco e Bruno Zuculini, Zaccagni e con Pazzini e Siligardi in avanti. La gara si svolge su ritmi non troppo elevati, anche per il gran caldo e per il forte vento che spira sul campo siciliano. Dopo tiri di Siligardi e Souprayen, respinti dalla difesa, grande opportunità per Zaccagni che, messo da Pazzini davanti al portiere, lo salta ma un difensore allontana sulla linea. Alla mezzora Siligardi supera, con un sombrero, un difensore ma spara, di destro, alto. Al quarantesimo rimane a terra Franco Zuculini che, colpito al martoriato ginocchio destro, è costretto a uscire sostituito da Valoti. Per il grintoso argentino si teme una distorsione al ginocchio. Il tempo si chiude con l’ennesima ammonizione per l’Hellas, infatti, sono finiti sul taccuino dell’arbitro Caracciolo, Zaccagni e Pisano. La ripresa vede subito una fiammata dei ragazzi di Calori ma la rete di Barillà non è valida data la posizione di fuorigioco dell’ex Reggina. A decimo i gialloblù passano in vantaggio. Traversone di Valoti, palla a Siligardi che mette in mezzo dove irrompe Pazzini che fulmina il portiere. Il Trapani si butta in avanti ma la difesa regge senza particolari difficoltà. Pecchia richiama prima Zaccagni, che ha subito un colpo, per Luppi quindi uno stremato Siligardi per Fossati. Anche Pazzini e Valoti sono ammoniti ma la squadra dimostra maturità e non si espone alle iniziative siciliane. In pieno recupero perfetto lancio di Valoti a Luppi che si presenta davanti al portiere e lo batte sul primo palo festeggiando sotto lo spicchio di curva occupato dai 232 coraggiosi che hanno seguito i gialloblù e li hanno sostenuti per tutta la partita. Ventesima rete del Pazzo e quinta del pirata Luppi. Dopo un primo tempo abbastanza complicato si riprende con autorità nella ripresa Caracciolo mentre perfetta, in fase difensiva, la prestazione di Souprayen. Martedì sera ancora in campo, al Bentegodi, contro lo Spezia ultima squadra a vedere l’Hellas stellare del girone d’andata.