AL VIA LA 90^ FESTA DELL’UVA A MONTEFORTE D’ALPONE DAL 10 AL 12 SETTEMBRE


 A pochi giorni dall’inizio della vendemmia prende il via, a Monteforte d’Alpone, l’annuale Festa dell’uva, giunta alla 90^ edizione. La manifestazione, che si svolgerà dal 10 al 12 settembre, è stata presentata oggi al Mercato al Coperto di Campagna Amica di Coldiretti Verona da Roberto Costa, Sindaco di Monteforte d’Alpone; Enrico Corsi, consigliere regionale, Oriano Bertuzzi, Consigliere all’agricoltura del Comune di Monteforte d’Alpone; Arianna Tregnaghi, Consigliere alla cultura del Comune di Monteforte d’Alpone; Germano Tessari, Presidente della Pro Loco di Monteforte d’Alpone, Franca Castellani, Vicepresidente di Coldiretti Verona e Massimo Ferrari, presidente sezionale Coldiretti di di Monteforte d’Alpone.

 

“Le restrizioni legate alla pandemia non ci consentono, purtroppo, di dare la diffusione che avremmo voluto alla manifestazione, ma neanche il virus ci ha fermati, e pur rispettando le normative vigenti, abbiamo voluto continuare la tradizione e celebrare la nostra terra il suo prodotto di eccellenza: l’uva. Non poteva essere altrimenti per Monteforte d’Alpone che vanta il primato di comune italiano con maggiore densità viticola in rapporto al numero di abitanti. È l’uva la protagonista assoluta di questa festa in particolare l’uva Garganega da cui ha origine il vino Soave, eccellenza della nostra terra e prodotto conosciuto, grazie allo spirito imprenditoriale della nostra gente. In questo contesto, il nostro territorio può vantare una posizione di eccellenza per le produzioni tipiche ad alto valore aggiunto, sempre più specializzate pur nel rispetto della tradizione e con garanzia di ottima qualità per il consumatore”, così il Sindaco Costa.

 

Enrico Corsi nell’evidenziare l’importanza della manifestazione ha ricordato che “nel progetto del Museo del vino che sto portando avanti, Monteforte avrà un ruolo significativo e tale tematica emergerà anche nel convegno di domenica”.

 

Germano Tessari ha illustrato il programma della Festa dell’uva sottolineando che è realizzata in forma ridotta per motivi di sicurezza legati alla pandemia. Arianna Tregnaghi ha evidenziato le attività culturali della manifestazione. “Per allestire la mostra a Palazzo Vescovile c’è stata una grande partecipazione da parte della cittadinanza. Il materiale esposto proviene per una buona parte delle famiglie di Monteforte e da scambi con altri musei ed esposizioni. E’ stato bello girare per le famiglie e trovare gli oggetti di un tempo accompagnati dai racconti dei nonni sul loro utilizzo”.

 

“Il comparto agricolo – ha detto Oriano Bertuzzi - ha bisogno di avere supportato e noi abbiamo focalizzato la fiera dell’agricoltura sulla sicurezza sul lavoro e sulla promozione. Sarano presenti circa 40 aziende espositrici con mezzi all’avanguardia. Nel parco si potranno così ammirare i mezzi agricoli d’epoca a trattori e attrezzature moderne”.

 

La prima iniziativa sarà venerdì 10 settembre con la tradizionale “Ogni griglia vale”, competizione di grigliate in piazza Salvo d'Acquisto, in memoria di Valeriano Bolla, che avrà come protagonisti alcuni ragazzi disabili: la gara inizierà alle 18.30 con l'iscrizione dei concorrenti e si concluderà alle 21.30 con le premiazioni e a seguire musica dal vivo.

Sabato 11 settembre al Palazzo Vescovile alle 11 si terrà l’apertura della mostra di fotografia, pittura, vestiti d’epoca e le attrezzatture della civiltà contadina. Alle 18 al parco comunale si aprirà la fiera dei macchinari agricoli con assaggi di prodotti locali a cura dell’amministrazione comunale che proseguirà anche la domenica dalle 8.

Alle 21 concerto di musica dal vivo con Le Lanterne.

 

Domenica 12 settembre alle 10 in piazza Salvo d'Acquisto ci sarà il raduno delle macchine d’epoca, alle 10.30 nel Palazzo Vescovile si terrà il convegno “Approfondimenti e opportunità per il settore agricolo” organizzato da Coldiretti Verona in collaborazione con il Comune di Monteforte d’Alpone. Ha precisato Franca Castellani: “All’incontro che abbiamo organizzato, moderato da Lelio Bogoni, interverranno Luca Antonini, capo area tecnica di Coldiretti Verona, che parlerà delle prossime modifiche dell’OCM vino e Roberto Ceriani, capo area fiscale di Coldiretti Verona, che tratterà il tema del credito d’imposta 4.0. Sandro Gini, presidente Consorzio di tutela vino Soave, illustrerà le attività del Consorzio”. Previsti anche interventi del direttore di Avepa e di altri rappresentanti politici e istituzionali. Per partecipare al convegno sarà richiesto il Green pass.

Alle 11 il Parroco Don Zeno Bellamoli celebrerà la S. Messa con la benedizione del Palio che sarà consegnato alla Contrada che si aggiudicherà la gara di pigiatura con inizio alle 18 in Piazza Venturi. La premiazione delle migliori uve del Soave, consegnate durante la mattina, si terrà alle 17. Alle 21 musica dal vivo con i The Cousins – Soul RnB. Tutti i giorni alle 19 apertura degli stand gastronomici a cura della Pro Loco.