Albaronco-Montorio 0-0


Albaronco-Montorio 0-0

Partita altamente spettacolare sul piano del gioco. Entrambi gli allenatori, pur temendo il gioco degli avversari, non rinunciano al loro modulo tattico. Mister Stefano Paese predilige il gioco corale del Montorio, con trame avvolgenti, ora da un lato del campo, ora dall’altro. Mister Marco Burato arrivato quest’anno dal San Giovanni Lupatoto (ex del Montorio, che ha portato in Promozione due stagioni fa), non può fare a meno di sfruttare la velocità delle sue bocche da fuoco, ovvero Alberto Sacconi, Nicolò Centomo e Hicham Arma, fratello del più famoso Rachid. Albaronco-Montorio, fase di giocoAlbaronco-Montorio, fase di gioco

Parte bene il Montorio, più guardingo l’Albaronco. Al 4’ incursione sulla sinistra di Vesentini e cross al centro, dove il pregevole intervento in anticipo di Simone Vanzetta (cl.2000) evita la possibile conclusione a rete di Campobello. All’8’ azione manovrata del Montorio, conclusa con il tiro da fuori area di Giovanni Antolini, parato da Bertacco. Al 23’ prima incursione pericolosa dell’Albaronco; Sacconi serve sulla verticale per l’inserimento di Centomo che entra in area e calcia rasoterra da sinistra verso destra. Umberto Boninsegna (classe 1982), si allunga e blocca a terra. Alessandro Caputi (Montorio)Alessandro Caputi (Montorio)

Al 25’ risponde il Montorio con capitan Alessandro Caputi, il quale sfrutta il cross dalla destra di Meneghelli. La sua conclusione di testa, sfiora l’incrocio dei pali. Al 30’ tiro dalla distanza di Elia Targon, parato a terra da Boninsegna. Nella ripresa al 2’, da registrare un tiro di De Rossi su appoggio di Arma. Al 4’ un tiro di Vesentini è parato da Riccardo Bertacco, proveniente dal San Giovanni Lupatoto, fortemente voluto dal d.s. Filippo Baltieri, in sostituzione di Afyf passato all’Oppeano. Da notare che sulla panchina dell’Albaronco, come vice di Bertacco, siede Christian Lanza, 42enne ex portiere dell’Isola Rizza, tra le altre. Al 9’ azione prolungata del Montorio che cerca il varco giusto; alla fine ci prova Corrado Campobello, senza inquadrare la porta. Al 13’ ci prova di testa Filippo Targon, raccogliendo un cross dalla bandierina di Centomo; la difesa devia in angolo. Al 19’ l’Albaronco ha sui piedi di Nicolò Centomo la palla per portarsi in vantaggio. L’attaccante sfrutta un rimpallo, vince caparbiamente un contrasto e si presenta solo davanti a Boninsegna, cercando di superarlo con un tiro a giro. Il portierone intuisce e sventa la minaccia con un grande intervento. Lorenzo Testini (Albaronco)Lorenzo Testini (Albaronco)

Poco dopo ci prova anche Lorenzo Testini, uno dei migliori in campo, ma il suo tiro da fuori area è ancora deviato in angolo da Boninsegna. La girandola di cambi da qui alla fine della partita, non ha sostanzialmente cambiato l’inerzia dell’incontro. Mister Paese, bella partita: “Si, abbiamo incontrato un’ottima squadra, giusto il risultato”. Marco Burato (Albaronco)Marco Burato (Albaronco)

Anche mister Marco Burato, applaude i suoi ragazzi e gli avversari: “Ho dovuto rinunciare in partenza ad Alberto Castragna, ma la squadra ha girato bene. Peccato per le conclusioni di Centomo non finalizzate”.

Albaronco: Bertacco, Vanzetta, Marchesini, Elia Targon, Filippo Targon, Bouih, Sacconi (42’ Zamperlini), Testini, Arma (46’st Zanaga), Centomo (35’st Franceschetti), De Rossi (36’st Carpene). All. Burato.

Montorio: Boninsegna, Meneghelli, De Beni (36’st Kovacevic), Tanaglia, Zocca, Bragato, Campobello, Antolini, Vesentini (46’st Tarullo), Caputi (20’st Dalla Mura), Bonetti. All. Paese.

Arbitro: Riccardo Missagia di Vicenza.