All'Olimpico fa festa la Roma. Hellas battuto 3-1


 

Inizio del girone di ritorno da dimenticare per l'Hellas Verona, sconfitto 3-1 all'Olimpico dalla Roma.  Juric, che deve fare a meno di Magnani squalificato, ripropone gli stessi undici che domenica scorsa hanno battuto il Napoli con l'unica variante il ritorno di Ceccherini nel reparto arretrato mentre l'ultimo arrivato Lasagna parte in panchina . Al 12'  minuto, arriva il primo cambio obbligato per i giallo-rossi con Fonseca che manda in campo Kumbulla, l'anno scorso 25 presenze e 1 gol con la maglia dell'Hellas. La gara inizia a ritmi alti, poi quando sembra incanalarsi l'equilibrio, la Roma lo spezza con due gol in due minuti. Tutto inizia al 18' da una conclusione di Mayoral deviata da Dawidowivcz sull'esterno della rete. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, Mancini di testa colpisce di testa e la traiettoria inganna tutti compreso Silvestri. Passano solo due minuti e i giallorossi raddoppiano: Silvestri chiude su Mayral che appoggia a Mkhitaryan che non può sbagliare. Il Verona è in bambola e viene ammonito Faraoni. Alla mezz'ora il tris della Roma: Pellegrini conclude dal limite, Silvestri para e Mayoral, dopo la prima respinta del portiere gialloblù, segna. Al 38' viene ammonito anche Kumbulla per un fallo su Ilic, ma l'Hellas non riesce a rendersi pericoloso. Termina così il primo tempo con la squadra di Fonseca avanti 3-0. Primo cambio per l'Hellas ad inizio ripresa con Lasagna al posto di uno spento Kalinic. L'inizio del secondo tempo sembra vedere la Roma padrona del campo, mentre i gialloblù non riescono a sfondare. Juric le prova tutte e manda in campo contemporaneamente Bessa, Colley e Dimarco al posto di Zaccagni, Faraoni e Ilic. Al 58'la Roma va vicina al poker, Silvestri si fa trovare pronto su Spinazzola. L''Hellas dà segnali di risveglio e al 62' arriva il gol: Colley si fa trovare pronto su intuizione di Bessa e batte Lopez, primo gol per lui in campionato. La Roma si rende ancora pericolosa al 65', ma è bravo ancora Silvestri: sulla conclusione di Veretout, si salva con i piedi. Secondo cambio per i giallorossi con Cristante che rileva Villar al 71'. Al 76' la palla buona è per Lasagna su invito di Dimarco, ma purtroppo l'azione sfuma. Ultimo cambio per Juric all'80': entra in campo Udogie al posto di Ceccherini  Ci riprova Lasagna con un diagonale all'89, ma Ibanez devia la conclusione in angolo. L'arbitro Piccinini assegna tre minuti di recupero, ma non succede più nulla e la Roma può esultare. Brutto ko per l'Hellas che dovrà ora concentrarsi per la sfida al "Dacia Arena" contro l''Udinese, vittoriosa nel "lunch match" contro lo Spezia.

 

nella foto Colley