Anche la Serie D si ferma. Caldiero Terme sconfitto ai rigori dalla Virtus Ciserano Bergamo e saluta la Coppa Italia.


Anche la Serie D si ferma. Il Dipartimento Interregionale ha dovuto cedere alle numerose richieste di rinvii da parte delle società per accertate e documentate positività dei calciatori facenti parte dei "gruppi squadra".

Così questo mercoledì è arrivata la decisione di rinviare l'attività agonistica prevista per domenica 9 e 16 Gennaio disponendo la ripresa del Campionato Serie D per domenica 23 gennaio con la calendarizzazione del programma gare previsto il 9 gennaio. Nei prossimi giorni il Dipartimento Interregionale svilupperà il calendario di tutte le successive gare, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero rendersi necessari e tuttavia le squadre potranno continuare a svolgere l’attività nel rispetto delle norme sanitarie vigenti e di quelle che saranno emanate successivamente al 5 gennaio ovvero di prossima entrata in vigore, previste per l’attività di interesse nazionale e dei Protocolli F.I.G.C..

Nel pomeriggio, si sono giocati gli ottavi di finale di Coppa Italia e il Caldiero Terme è stato eliminato dalla Virtus CiseranoBergamo, 6-3 il risultato finale dopo i calci di rigore. Nei novanta minuti regolamentari le due squadre si danno aperta battaglia con i bergamaschi che provano a scappare tre volte, ma i termali acciuffano sempre il pari: la prima volta con Lerco, la seconda con Moscatelli e la terza con Filiciotto. Al triplice fischio finale è un pirotecnico 3-3 e si va alla lotteria dei rigori: la maggior freddezza premia la Virtus CiseranoBergamo che non sbaglia dal dischetto, mentre il Caldiero Terme sbaglia con Viviani, Moscatelli e Zerbato e saluta la Coppa.