Barák nella storia per lui goal numero 1000 per l’Hellas in A


Silvestri 5,5- Sembra entrare in campo freddo, dopo un minuto esce male ma i suoi compagni lo salvano. Al sesto chiama palla a Lovato ma poi deve abbattere Karamoh procurando il rigore. Per il resto della gara non più impegnato. Çetin 6,5- Ritrova la maglia da titolare dopo la gara del Tardini. Prestazione molto buona. Nel primo tempo deve vedersela con Gervinho ma, dopo i primi sussulti, lo neutralizza. Günter 6,5- Lotta all’arma bianca contro il bisonte Cornelius ma la sfida la vince sempre lui. Lovato 6- Mezzo punto in meno perché si fa convincere da Silvestri a lasciare la palla quando poteva spazzare in anticipo, per il resto prestazione super. Dimarco 7- Si fa perdonare la brutta prova di Udine. Macina chilometri da autentico maratoneta. Segna la rete del pareggio, anche con l’aiuto di Grassi. Serve l’assist vincente con una pennellata per Barák. Solo un super Sepe gli nega la gioia del goal su punizione. Esce esausto. Diffidato salterà la prossima (Magnani s.v- Pochi minuti per eventualmente alzare le difese) Lazovic 6,5- Dal suo cross nasce il pareggio. Una delle migliori prestazioni quando gioca a destra. Taméze 6,5- Il moto perpetuo della squadra. Taglia e cuci. Corre, difende e riparte. Ilić 6,5- Il ragazzino dirige da navigato veterano la squadra anche se, talvolta, rallenta un po' troppo la giocata. (Veloso s.v- Ben tornato professore) Barák 7,5- Grande prestazione dell’ex udinese. Segna un goal spettacolare per la perfetta scelta di tempo ma è il padrone assoluto della gara. È lui che da l’avvio all’azione del pareggio. Entra nella storia gialloblù avendo segnato il goal numero mille degli scaligeri in A. Colley 6- Purtroppo s’infortuna a inizio ripresa ma, nel primo tempo buoni spunti. (Bessa 6,5- Forse gli manca ancora il time della gara infatti ha un paio di opportunità per tirare ma perde sempre l’attimo.) Lasagna 6,5- Non segna ma partecipa all’azione del pareggio. Pericolo costante per i difensori crociati.