ART Breaking NEWS

Bianchetti Di Gaudio e Tupta uniche note liete



Silvestri 6– A inizio ripresa compie un miracolo poi, forse, in ritardo sul primo goal. Bianchetti 7- La bella sorpresa della serata. Gioca un’ottima partita difensiva, anticipando con sicurezza gli avversari, spinge anche in avanti andando anche alla conclusione. Dawidowicz 5- Parte subito male poi sembra riprendersi anche se, nel secondo tempo, non protetto dal compagno di reparto, frana anche lui.   Morrone 4,5- In un momento in cui il gioco è sempre più rock, lui lo interpreta sempre più slow. Non da mai sicurezza al reparto.  Faraoni 6 – Adattato a sinistra alterna momenti buoni a errori abbastanza banali. Il dover cambiare piede per crossare gli fa perdere sempre un tempo, se non di più, di gioco. Gustafson 5- Parte con il freno tirato, sembra un po’ riprendersi sul finire del primo tempo poi i soliti errori. Forse il mister dovrebbe spiegargli che è la porta avversaria che si deve guardare e non voltargli sistematicamente la schiena.  Colombatto 6- La sufficienza per lo spettacolare slalom del primo tempo con il pallone che sfiora la base del palo. Poi le solite esasperanti cadenze.  Zaccagni  6- Parte subito a mille anche se nessuno dei suoi compagni lo segue. Forse un po’ meno preciso del solito, quando esce, però la luce si spegne definitivamente. (Danzi 5,5-Un quarto d’ora per portare freschezza ma si adegua al ritmo della squadra). Tupta 6,5- Segna la sua seconda rete da autentico rapace d’area. Nel primo tempo mette sovente in difficoltà il suo diretto avversario. Nella ripresa, spostato a sinistra scompare dagli schermi. Pazzini 6- Sfiora due volte la segnatura ma il portiere gli nega la soddisfazione. Chiama la squadra a salire ma spesso è inascoltato. (Di Carmine 6,5- Entra e dopo cinque minuti timbra il cartellino. Nel finale una lunga galoppata dimostra che sta tornado in forma anche dal lato fisico). Di Gaudio 6,5- Per mezzora mette a ferro e fuoco la difesa calabrese. Va anche al tiro ma non è fortunato. Partecipa attivamente all’azione del primo goal. Cala nella ripresa. (Matos 6,5- In settimana ha avuto la febbre ma Grosso lo getta nella mischia. Crea l’occasione del raddoppio poi non è fortunato sul finale, dove ha la palla match, ma forse è il portiere che ha compiuto il miracolo).