Buon pareggio del ChievoVerona all'Adriatico con il Pescara


Debutta con un meritato e, forse anche stretto, pareggio il Chievo all’Adriatico di Pescara. Aglietti manda subito in campo quattro debuttanti quindi, davanti a Semper, Mogos, arrivato dalla Cremonese giovedì, con le vecchie colonne Leverbe, Rigione e Renzetti. A centrocampo l’ex Palmiero, arrivato nella giornata di ieri, con Obi, Bertagnoli, appena rientrato dal prestito dalla Fermana, e Garritano mentre, in avanti, Fabbro, rientrato dal prestito di Pisa, supporta Djordjevic. Dall’altra parte Massimo Oddo schiera fin dal primo minuto Damir Ceter, il mastodontico colombiano che la scorsa stagione era al Chievo. Partono meglio gli abruzzesi che, nel primo quarto d’ora, hanno il predominio del campo poi, lentamente i clivensi alzano il baricentro e, a più riprese, sfiorano il vantaggio, vanificato dai buoni interventi del portiere Fiorillo, soprattutto su una violenta fiondata di Renzetti (foto), poco dopo il ventesimo. Alla mezzora un diagonale di Fabbro è respinto con il piede dal portiere sulla ribattuta Palmiero mette fuori di poco. Il primo cambio del Pescara vede uscire Masciangelo e, al suo posto, entra Jaroszynski, un altro ex. Prima del riposo bel lancio di Garritano per Fabbro ma ottima la chiusura di un difensore.  Squadre invariate a inizio ripresa poi Djordjevic, lanciato da Fabbro, è contratto da un difensore. Al ventesimo incursione di Djordjevic fermato con un fallo, sulla punizione di Renzetti girata del serbo con palla fuori di poco. Pericolosa incursione di Bellanova che, servito da Jaroszynski, da due passi manda alto. Subito dopo Aglietti richiama Fabbro, buono il suo debutto, per De Luca, un altro esordiente. Alla mezzora, c’è un tiro fuori di Garritano che, subito dopo, esce lasciando il posto a Morsay. Al quarantesimo giallo per l’ex Palmiero che, all’ultimo minuto, è sostituito da Pavlev. Nei cinque minuti di recupero non succede più nulla e i ragazzi di Aglietti portano a casa un bel punto contro una delle formazioni più quotate del campionato. Per il Chievo è stata la prima partita della stagione in quanto, per i noti problemi Covid-19, tutte le amichevoli in programma erano state annullate. Sabato debutto al Bentegodi contro la Salernitana di Fabrizio Castori considerato, visti i suoi 15 campionati, uno dei maghi della serie B.