Buon pareggio del ChievoVerona a Cosenza


Meritato pareggio del ChievoVerona al San Vito-Marulla con il Cosenza. In vista delle tre gare in una settimana, Marcolini, che aveva programmato un mini turnover rispetto alla formazione vittoriosa con l’Ascoli, è costretto a sostituire, in corsa, anche baby Vignato infortunato durante il riscaldamento. In difesa c’è il debutto del bresciano Cotali, sulla fascia sinistra, mentre, a centrocampo, con Obi ed Esposito(foto) gioca Garritano con Pucciarelli, trequartista alle spalle del duo Meggiorini, Rodriguez. Partono bene i clivensi che, all’ottavo, passano in vantaggio. Punizione dai venti metri di Esposito e  palla che s’insacca all’incrocio dei pali. Prima rete in campionato dell’ex spallino. Cercano subito il pareggio i calabresi ma la difesa regge. Al ventesimo c’è l’ammonizione di Dickmann che ferma una ripartenza degli avversari. Al trentaseiesimo, punizione per un fallo di Cesar che, nel tentativo di anticipo, frana addosso a un avversario. Batte Sciaudone con palla che spiove verso il secondo palo dove sbuca Bruccini che di testa pareggia. Un minuto dopo miracoloso salvataggio, in scivolata, di Vaisanen su Riviere che si sarebbe trovato a tu per tu con Semper. Qualche secondo prima del riposo, sulla punizione di Obi, un difensore anticipa Cesar mettendo in angolo. Alla ripresa del gioco non rientra un opaco Pucciarelli, al suo posto Segre. Dopo pochi minuti occasionissima per il Chievo. Meggiorini si destreggia sulla sinistra quindi traversa per Rodriguez che salta più in alto di tutti, ma mette incredibilmente a lato da pochi passi. Al ventesimo anche capitan Cesar è ammonito. Un minuto dopo, su punizione di Carretta, ancora Bruccini insacca ma c’è la bandierina del collaboratore dell’arbitro alta per la posizione di fuori gioco del capitano calabrese. Passano pochi minuti e, su un bel traversone di Dickmann, non arriva, per pochissimo, Segre. Poco dopo su angolo battuto da Esposito, Obi di testa sfiora la traversa. Alla mezzora Esposito, che dopo un contrasto in area era finito a terra, è ammonito per simulazione. Marcolini richiama Cotali, positivo il suo esordio, per Frey. Al quarantesimo nuovo intervento risolutore di Vaisanen sul neo entrato Pierini, mentre, qualche minuto dopo, esce, fra gli applausi dei suoi concittadini, Garritano per Bertagnoli. Ultimo brivido, in pieno recupero, lunga e plateale trattenuta di Idda, ammonito, su Meggiorini sulla trequarti. Batte la punizione, a spiovere in area, Esposito ma la difesa allontana e l’arbitro manda tutti sotto la doccia. Il meritato pareggio, sul difficile campo calabrese, allunga a otto gare la striscia positiva dei clivensi che martedì, nel turno infrasettimanale al Bentegodi, riceveranno il Crotone. L’unica preoccupazione deriva dalle condizioni fisiche di baby Vignato.