ART Breaking NEWS

Caracciolo illude, una disattenzione punisce


Silvestri 6,5– Incolpevole sul goal, ne salva un altro di piede con la collaborazione di Marrone, bene nelle uscite. Crescenzi 6- Alcune sgroppate molto buone, un eccesso di egoismo che lo spinge a tirare invece di cercare il passaggio. Soffre, anche perché poco aiutato, Perrulli.   Caracciolo 5- Media fra primo e secondo tempo. Bravissimo a farsi trovare sul secondo palo dalla punizione di Colombatto, per il vantaggio, sanguinoso l’errore, a inizio ripresa, che consegna una palla goal a Emmers, deve offrire una cena a Silvestri. Marrone 6- Ordinato come sempre, mai in affanno, è decisivo nell’ostacolare Emmers e a permettere la respinta del portiere. Empereur 4- Discreto quando deve difendere, completamente inadeguato se deve iniziare l’azione tanto da preferire il passagino orizzontale a tre metri. Ultimi venti minuti in completa apnea. Calvano 5,5- Lanciato a sorpresa, dimostra come sempre buona volontà, corre da una parte all’altra ma senza bussola. (Dawidowicz 4-Entra per dare vivacità e invece inanella una serie di falli che favoriscono gli avversari.) Colombatto 5,5- Mezzo punto in più per la perfetta punizione per la testa di Caracciolo. Aggredito dai mastini grigiorossi, soffre terribilmente e fatica a districarsi. Zaccagni 5,5- Come sopra per la bella azione che porta alla girata di Ragusa. Cala vistosamente nella ripresa. (Laribi 5- Incredibile involuzione del giocatore dal maggior tasso tecnico della squadra, forse avvilito dalla panchina, un quarto d’ora dove tocca forse tre palloni.) Ragusa 5,5- Non è fortunato nella bella torsione, sul servizio di Zaccagni, che centra la traversa. Mette diverse palle in mezzo ma mai con la dovuta precisione. Aiuta poco Crescenzi contro lo scatenato Perrulli. Cissé 5,5- Lotta, tanto da beccarsi pure il giallo, ma i piedi non sono molto educati e il primo controllo della palla è sempre difficoltoso tanto da non poter sorprendere mai i difensori. Tenta anche il tiro da fuori ma non inquadra la porta. (Di Carmine 5- Gioca mezz’ora ma per la maggior parte del tempo non gli arrivano palloni giocabili, sul finire, di mestiere, strappa la palla a Mogos e inizia un’azione che poteva portare al goal. ) Tupta 5- Nella cadetteria la buona volontà non basta. Corre e si batte ma senza nessun costrutto.