Chi va e chi viene: Almici al Pordenone e Amrabat dal Bruges


S’intensificano, nella decina di giorni rimasti, i movimenti di mercato dell’Hellas Verona. Alberto Almici, il terzino arrivato, lo scorso campionato con grandi aspettative dall’Atalanta e segnalatosi per la prima rete della stagione scorsa contro il Padova, è stato ceduto in prestito al neopromosso Pordenone di Mister Tesser. Arriva in prestito, con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni, il centrocampista marocchino olandese Sofyan Amrabat (foto Hellas). Ventitré anni, compiuti ieri, nato a Huizen, nell’Olanda Settentrionale, ma naturalizzato marocchino, ha iniziato a giocare giovanissimo nell’Utrecht debuttando con la stessa squadra, a diciannove anni nel massimo campionato olandese e giocando, complessivamente 49 partite con 1 rete. Dopo un anno al Feyenoord passa, lo scorso campionato ai belgi del Bruges. Con il Club Brugge gioca, fra campionato e coppe nazionali e europee, 29 gare con 1 rete. Ha vestito per 8 volte la maglia della nazionale del Marocco partecipando ai Mondiali in Russia. Caratteristica del giocatore è la grande dinamicità e una spiccata propensione al recupero palloni poi, vista anche la statura, una buona percentuale positiva nei contrasti aerei. Andrà a colmare il vuoto lasciato dalla defezione di Badu.