Cologna Veneta 1919, Bonaldo Santo Stefano Academy (BSS) e Aurora Cavalponica uniscono i settori giovanili nella prossima stagione 2021/22


Le associazioni sportive calcistiche COLOGNA VENETA 1919, BONALDO SANTO STEFANO ACADEMY (BSS) e AURORA CAVALPONICA 2009 comunicano di aver sottoscritto un accordo per l’unione dei propri settori giovanili già a partire dalla prossima stagione calcistica 2021-2022.

Sarà costituita una nuova ASD, denominata UNION SCALIGERA ACADEMY, che andrà a gestire tutti i ragazzi dalla categoria Under 17 (Allievi) fino ai bambini “piccoli amici”: un bacino di oltre 400 ragazzi con possibilità di utilizzo di strutture sportive situate in una vasta area territoriale dell’Est veronese. La volontà è anche quella di inserire il calcio femminile all’interno del nuovo progetto.

Le attuali associazioni, promotrici della nuova realtà, continueranno a gestire le proprie prime squadre e la categoria Juniores.

Denis Berti – Presidente del Cologna Calcio 1919 – si ritiene molto soddisfatto dell’accordo. “Abbiamo superato i campanilismi in un settore, il calcio, dove sembrava impossibile farlo. Un gruppo di dirigenti intelligenti e lungimiranti si sono trovati d’accordo nel fatto che anche nel calcio, soprattutto a livello giovanile, occorre unire le forze e creare sinergie per poter abbattere i costi fissi da un lato e dall’altro offrire maggiore qualità in termini sia di strutture che di risorse umane, allenatori-educatori, per la crescita dei nostri bambini e ragazzi secondo i genuini valori dello sport: amicizia, impegno per raggiungere risultati comuni tramite la condivisione di obiettivi e il rispetto per gli altri”.

Sulla stessa onda il presidente del BSS, Carlo Crestan, certifica la bontà di questo accordo. “Il BSS è un piccolo esempio di come mettendo in primo piano il bene dei ragazzi e la voglia di dare sempre più opportunità ai propri tesserati si possano superare dei finti ostacoli. Da sempre l'unione fa la forza e noi crediamo in questo. La precedente fusione tra Boca e Giovane Santo Stefano ha dato buoni frutti; ora serve essere ancora più uniti per raggiungere traguardi che da soli resterebbero solo sogni”

Anche il presidente dell’Aurora Cavalponica 2009, Stefano Bressan, crede fortemente a questo progetto. “Finalmente siamo arrivati a questa conclusione. Ho voluto fortemente l'unione tra "noi comuni della bassa veronese". In realtà è da diversi anni che, con l'amico e collega Tiberio Brutti, portavamo avanti questa idea ma finora senza risvolti positivi. Ora, in accordo con i responsabili dei settori giovanili, il presidente Denis Berti e il presidente Carlo Crestan, siamo arrivati a questa importante svolta, fiduciosi di garantire più sicurezza, più forza, ma soprattutto valorizzare i giovani del nostro territorio.”

Con la speranza che questo nuovo ambizioso progetto trovi il pieno appoggio delle rispettive amministrazioni comunali, ora non resta che lavorare per organizzare l’intero apparato, affidato quale responsabile tecnico a Marco Rebusti, per poter garantire a tutti i nostri ragazzi e tesserati un ritorno sicuro e senza preoccupazioni a calcare i campi da calcio per correre semplicemente dietro ad un pallone, che resta comunque lo sport più bello del mondo!