Commenti del calcio dilettante dopo le gare di domenica 15 Dicembre


SERIE D

Gioie e dolori in Serie D per le formazioni veronesi. Il Legnago Salus batte il Chions e s'insidia al secondo posto dietro la capolista Campodarsego: erano anni che i biancazzurri non occupavano i piani alti della classifica se pensiamo che proprio nella passata stagione, prima della riammissione alla Serie D, era arrivata la retrocessione nella decisiva sfida play out contro il Villafranca. Che l'Ambrosiana era in un buon momento si sapeva, ma superare l'ostacolo Delta Porto Tolle non era per niente facile: al triplice fischio finale è ancora festa per i valpolicellesi di Tommaso Chiecchi che dopo essere stati a lungo sotto, ribaltano il risultato. Il Caldiero Terme non vince, tuttavia conquista un altro buon punto, questa volta in trasferta contro il Cartigliano e ancora una volta è determinante Zerbato: lucido come non mai nel trasformare in extremis il rigore del pareggio e a far tirare un sospiro di sollievo a tutto l'ambiente giallo-verde. Non riesce al Vigasio il bis e dopo la vittoria contro il Tamai, arriva una brutto passo indietro con una sconfitta che davvero brucia nella tana del San Luigi. Trasferta amarissima per il Villafranca contro l'Adriese: i rodigini si scatenano e gonfiano la porta castellana per cinque volte. Nelle altre gare, il Mestre rallenta la corsa della capolista Campodarsego con la gara che termina senza reti; vincono in trasferta Montebelluna e Union Feltre rispettivamente contro Belluno e Luparense mentre l'Union Clodiense Chioggia fa prevalere il fattore campo contro l'Este. Domenica prossima, tra le sfide spicca il derby Vigasio-Legnago Salus mentre il Villafranca ospiterà la capolista Campodarsego 

ECCELLENZA

Il Sona Calcio non può brindare al titolo di campione d'inverno, tuttavia esce indenne dalla trasferta contro la Belfiorese e porta a casa un buon punto che conferma come il girone d'andata sia stato comunque ricco di soddisfazioni per il team guidato da Giuseppe Brentegani. La prima diretta rivale del Sona Calcio, il Giorgione, vince di misura contro l'Abano e le squadre ora sono divise da tre punti: domenica prossima a Castelfranco Veneto ci sarà l'atteso scontro diretto e chi l'avrebbe detto a inizio campionato? La 15^giornata va in archivio con risultati positivi per le altre squadre veronesi: vittorie convincenti di San Martino Speme e Valgatara, con la prima che cala il tris contro il Borgoricco mentre la seconda rifila la manita alla Godigese. Il Garda pareggia in casa contro il Montecchio Maggiore, anche se per i lacustri di Paolo Corghi la testa è più che mai rivolta alla finalissima di Coppa Italia a livello regionale. Il Team Santa Lucia Golosine pareggia contro l'Arcella: la posizione di classifica resta critica ma era importante centrare punti per muovere la classifica e così è stato per la compagine di Andrea Scardoni.

PROMOZIONE

E' bastata una rete al Pescantina Settimo per superare l'ostacolo Montorio nell'incontro di cartello della giornata e rafforzare ulteriormente la vetta. Dietro la compagine di mister Gianni Canovo, il Montorio è agganciato al secondo posto dal Cologna Veneta che s'impone in trasferta contro il fanalino di coda Castelnuovo Sandrà. Nei quartieri alti avanzano Atletico Città di Cerea e Polisportiva Virtus, che fanno la voce grossa in trasferta rispettivamente contro Aurora Cavalponica e Isola Rizza. Successi interni per Calcio Mozzecane e San Giovanni Lupatoto, che superano di misura Badia Polesine e Sitland Rivereel. Tre punti fondamentali in chiave salvezza arrivano dall'Oppeano che espugna il campo del Nogara mentre l'Albaronco si deve accontentare di un punto contro il Povegliano con l'incontro che termina senza reti.

PRIMA CATEGORIA

In una giornata dove il fattore campo è stato assente, nel girone A può sorridere l'Alba Borgo Roma nonostante il pareggio ottenuto in trasferta contro il Valpolicella. Nessuna delle dirette rivali, si avvicina alla capolista tuttavia l'unica che tiene il passo è il Pedemonte, che porta a casa un punto dalla trasferta contro il Croz Zai. Seconda sconfitta consecutiva per il Lugagnano, che alza bandiera bianca contro il Malcesine e ora divide il quarto porto con il Cadidavid che vince con un'altra cinquina e ad arrendersi è la Montebaldina Consolini che interrompe una lunga serie positiva. Lontano dalle mura amiche esultano San Zeno e Caselle: per Arbizzano e Real Grezzanalugo è una domenica da dimenticare al più presto. San Peretto e Olimpica Dossobuono danno spettacolo e ne esce un pirotecnico pareggio con tre gol a testa mentre non si fanno male Quaderni e Concordia. Nel girone B, sono in due a guidare la classifica: il Chiampo, che al termine di una gara ricca di gol ed emozioni, supera il Valtramigna Cazzano e lo Zevio, che s'impone di misura contro il Bovolone. Dopo una lunga striscia positiva, inciampa la Pro San Bonifacio, sconfitta in casa dal Real San Zeno Arzignano mentre ritrova la vittoria il Tregnago, vittorioso in trasferta contro il San Giovanni Ilarione. Brinda ai tre punti l'Illasi, che supera di misura il Castel d'Azzano mentre arrivano due gol a testa nella sfida Casaleone-Pozzo. Mastica amaro mister Greggio con la Scaligera che cade in casa contro il Sovizzo mentre termina senza reti Audace-Valdalpone Roncà.

SECONDA CATEGORIA

In Seconda Categoria, nel girone A il Pastrengo cala il poker contro il Bussolengo e guida da solo davanti al Peschiera che batte in casa il Dorial. Nella zona play off vincono Polisportiva Albaré Consolini e SommaCustoza mentre in coda il Pieve San Floriano batte il Valdadige e centra la seconda vittoria consecutiva. Nel girone B, basta una rete al Pizzoletta per piegare il Verona International e confermarsi in testa alla classifica; l'Olimpia Ponte Crencano tiene il passo battendo in trasferta il Parona mentre rallenta ancora il Borgoprimomaggio che pareggia con il Cadore. Nella sfida tra neo promosse, il Saval Maddalena rifila quattro reti al Borgo Trento. Nel girone C, alzano le mani al cielo i giocatori della Sambonifacese e del Borgo Soave con la prima vittoriosa in trasferta contro il Grancona mentre la seconda prevale nel derby contro il Real Monteforte. Brutto passo falso per la Provese, sconfitta in casa dal Castelgomberto mentre è rinviata la gara del Locara contro il San Vitale. Nel girone D, il Bevilacqua batte il Gips Salizzole e può già festeggiare il titolo di campione d'inverno. Vincono tutte le dirette inseguitrici con Albaredocalcio, Giovane Santo Stefano e Atletico Vigasio che s'impongono rispettivamente contro Colognola ai Colli, Sustinenza e Raldon.

TERZA CATEGORIA

In Terza Categoria, nel girone A il punto del Noi La Sorgente nella tana del San Marco vale oro, ossia la vetta solitaria; il Corbiolo cade in casa contro l'Ausonia e ora divide il secondo posto con Team San Lorenzo e Academy Pescantina Settimo che sconfiggono in casa rispettivamente Edera Veronetta e Borgo San Pancrazio. Nel girone B, il Porto batte il Gazzolo e si laurea campione d'Inverno con una giornata d'anticipo. Dietro la formazione di Matteo Zancanella, a sei lunghezze di ritardo, ci sono Roverchiara e Villa Bartolomea, entrambe vittoriose nelle sfide contro Castagnaro e Reunion Sanguinetto.