Comunicato stampa SSD Valdalpone Roncà in merito alle decisioni del giudice sportivo


 

 

A pochi giorni dalle decisioni del giudice sportivo in merito alla gara Zevio-Valdalpone Roncà, ammenda di 100 euro alla società Valdalpone Roncà e la squalifica del giocatore Anthony Gambin fino al 3 Marzo 2021, la società del presidente Giuseppe Steccanella ha fatto pervenire alla nostra redazione un comunicato stampa il quale testo pubblichiamo integralmente.

 "La gara A.C. Zevio – Valdalpone Roncà riprenderà da dove è stata sospesa.

È questa la decisione del Giudice Sportivo che, nella giornata di ieri, ha chiarito come la sospensione della

gara A.C. Zevio – Valdalpone Roncà del 16.02.2020 decretata dal direttore di gara non sia stata correttamente assunta. Ecco, quindi che, come la scrivente società ha sempre sostenuto, il quadro fantasioso che la società Zevio aveva cercato di dipingere imputando alla società Valdalpone Roncà la sospensione della gara, perde di significato ed è smentito dalla decisione del Giudice Sportivo.

I festeggiamenti a fine gara dello Zevio per la vittoria a tavolino sono stati così cancellati dal Giudice Sportivo il quale ha decretato che la gara debba essere ripresa dal momento dell’interruzione.

Archiviato questo aspetto, ora si aprirà un ulteriore capitolo legato alla squalifica del nostro tesserato Gambin. Colui il quale è uscito più malconcio di tutti dal campo per un colpo proibito e gratuito ricevuto da un avversario, è stato squalificato per un anno dal Giudice Sportivo. Il Gambin si difenderà, di certo, in tutte le sedi più opportune perché non può e non deve essere l’unico sanzionato rispetto a quanto accaduto.

Il Giudice ha già trasmesso gli atti alla Procura Federale affinché questa indaghi sull’accaduto anche perché il legittimo quesito che si pone il Gambin e a cui qualcuno, prima o dopo, dovrà rispondere è: “Chi mi ha causato la lesione al setto nasale ed un infortunio di oltre 20 giorni?” Naturalmente il Gambin e le persone presenti allo stadio , compreso il giornalista sportivo , sanno bene chi è stato a provocare il grave infortunio!

La società Valdalpone – Roncà, vicina al proprio tesserato, auspica ed è convinta, come ha sempre sostenuto dall’inizio di questa vicenda, che la Giustizia farà il proprio corso ed emergeranno tutte le responsabilità di tutti i soggetti coinvolti".

 

SSD VALDALPONE RONCA'

 

.