Comunicato Stampa Virtus


Un fulmine a ciel sereno ha colpito la Virtus e in particolare il presidente-allenatore Gigi Fresco: indagato per truffa aggravata nei confronti di un ente pubblico (la Prefettura di Verona), falsità ideologica in atto pubblico e turbata libertà degli incanti. La truffa riguarda il servizio di accoglienza e assistenza a 700 migranti richiedenti protezione internazionale da 2016 al 2018 e la guardia di finanza ha provveduto ad un sequestro preventivo di oltre 12 milioni nei confronti della Virtus.

In breve tempo la notizia si è divulgata anche a livello nazionale e la società rossoblù è corsa ai ripari diramando un Comunicato Stampa per far chiarezza sulla vicenda e questo è il contenuto che riportiamo integralmente

"Ci preme sottolineare come la società Virtus Verona militante nel campionato di serie C sia estranea alla vicenda e non sia stata attinta da alcun provvedimento giudiziario. Le uniche attenzioni di squadra, staff tecnico e dirigenti sono rivolte alla preparazione della partita contro il Trento in programma domenica allo stadio Gavagnin Nocini".