Conferenza stampa per Tommaso Chiecchi, il neo tecnico del Caldiero Terme


Si è tenuta questo giovedì 15 Luglio presso la nuova sala stampa "Paolo Rossi" di Caldiero Terme, intitolata così in onore del grande Pablito che pose la prima pietra dello stadio Mario Berti, la presentazione del nuovo allenatore dei giallo-verdi termali Tommaso Checchi.

Chiecchi non ha certo bisogno di presentazioni: un passato da giocatore dove ha militato tra le altre nel Modena e nel Chievo e poi il grande ciclo alla guida dell'Ambrosiana: nelle ultime quattro stagioni è riuscito a mantenere i valpolicellesi in Serie D, senza dimenticare che è stato proprio lui l'artefice della promozione dall'Eccellenza alla stessa Serie D.

Prima del tecnico, ha preso la parola il presidente Filippo Berti che si è espresso in merito alla nuova stagione 2021/22 ormai alle porte: "Cominciamo con la consapevolezza di ripartire con un gruppo storico: per il 95% è la stessa squadra dell'anno scorso: ci sarà l'aggiunta di qualche Under e qualche altro elemento e qui è al lavoro il nostro ds Fabio Brutti. La  staff tecnico è cambiato completamente e riguardo alla scelta di Tommaso Chiecchi, mi ha colpito soprattutto la sua correttezza di parlare con noi solo dopo aver concluso il suo campionato con l'Ambrosiana. Poi dobbiamo dimenticare l'anno scorso: è stato un passaggio importante. Partiamo con il giusto entusiasmo, ma la nostra base di partenza sarà la salvezza".

Dopo le dichiarazioni del presidente, sono arrivate le dichiarazioni di mister Chiecchi che afferma:

"Il Caldiero Terme: la ritengo una delle società più importanti e organizzate a livello regionale. Vengo con tanto entusiasmo e sono convinto che potremo fare bene anche quest'anno e lottare per i primo posti, poi il verdetto lo darà il campo. Non sono amante dei moduli, la mia idea è di portare avanti un progetto e dare continuità a quello che è stato. Spostando l'attenzione sulle altre squadre, non vedo il Trento dell'anno scorso tuttavia l'Arzignano Val Chiampo parte con qualcosa in più e poi aggiungo le solite squadre Adriese, Mestre, Clodiense, Luparense e la Manzanese".

Il ds Fabio Brutti non nasconde un sogno: "E' da tanto che non vinco un campionato, era la stagione 2014/15 in Promozione con mister Roberto Piuzzi e chissà che non sia l'annata buona. Spostando l'attenzione sul mister, Tommaso Chiecchi è stata l'unica scelta: di lui mi piace la concretezza e la sua esplicita richiesta di confermare tutti. Parlando di operazioni di mercato, l'unica finora certa è l'arrivo della punta Lorenzo Moscatelli, giocatore che il tecnico ha avuto nell'Ambrosiana e siamo al lavoro per un giovane difensore proveniente dalla Primavera dell'Hellas Verona".