Continua la marcia di Carlos Taberner agli Internazionali ATP di Verona ora lo attende il pericolo Rune


Con conosce ostacoli il cammino di Carlos Taberner, primo favorito degli Internazionali ATP in pieno svolgimento all’AT Verona. Lo spagnolo si liberato con un doppio 6-2 del francese Maxime Javier (6). A cercare d’impedirgli l’accesso alla finale la grande speranza danese Holger Rune (foto). Il diciottenne, uno dei giovani più attesi della next generation, ha lasciato solo 5 games a Riccardo Bonadio, l’ultimo italiano in gara. Nella parte bassa del tabellone l’inglese Jay Clarke (5) elimina, dopo un’avvincente battaglia, il kazako Dmitry Popko, secondo favorito della competizione, rimontandogli un set 3-6 6-4 7-5. In semifinale troverà il croato Nino Serdarusic, che, dopo essere stato il giustiziere di Baldi e Lorenzi, ha estromesso, anche lui in rimonta, il portoghese Gaetao Elias (6). Per il croato, dopo un primo set perso, il primo anche nella competizione, strada completamente in discesa 4-6 6-3 6-0. Nel doppio approdano alle semifinali, nella parte alta del tabellone, la coppia tunisino italiana Jaziri/Motti che si è imposta, in recupero, al super tie break, alla coppia italo colombiana Bortolotti/Rodriguez 1-6 7-6 10-7, che affronterà il duo svizzero portoghese Margaroli/Oliveira (4) che si è liberato degli olandesi De Jong/Van Rijthoven per 6-4 7-5. Nella parte bassa gli americani King/Schnur hanno superato i brasiliani Luz/Pucinelli De Almeida per 6-4 6-3 mentre i francesi Doumbia/Reboul (3) hanno battuto l’altra coppia brasiliana Roveri Sidney/Zormann per 6-3 6-2. Tutte le semifinali si giocheranno, dalle 15, sul campo centrale. Saranno i doppi a inaugurare la giornata. Inizieranno Jaziri/Motti contro Margaroli/Oliveira, a seguire Doubia/Reboul contro King/Schnur poi, non prima delle 18, la semifinale del singolare fra Serdarusic e Clarke. Sarà, invece, nella sessione serale, non prima delle 21, il match fra il primo favorito Tabarner con il super rampante danese Rune. A margine del torneo la dolorosa decisione presa, nella serata di mercoledì, da Paolo Lorenzi di abbandonare il mondo professionistico. Il trentanovenne giocatore toscano, attualmente n° 189 ma che ha avuto, come best ranking, la posizione n°33, si trasformerà in commentatore televisivo dove ha già brillantemente debuttato a Wimbledon.