Cristian Soave ha conseguito il patentino Uefa A. Ora può allenare i professionisti


La passione. E' quel motore che muove tutto e soprattutto ti porta a scalare qualsiasi vetta e ad affrontare gli ostacoli. E' quella che non è mai mancata a Cristian Soave, sia da giocatore, è stato un vero bomber, che da allenatore. Da incorniciare è stata l'ultima stagione appena trascorsa alla guida del Caldiero Terme in Serie D, dove ha centrato i play off, traguardo storico per il club termale.   

Ora per Soave è arrivata un'altra grande soddisfazione, ha conseguito il patentino Uefa A e per lui si aprono le porte dei professionisti: può allenare in Lega Pro, le squadre Primavera e fare il secondo in club di Serie A e B.

Soave ha svolto il corso a Coverciano: "Avevo come relatore Mario Beretta ed è durato sei settimane, per 192 ore settimanali. E' stata un'esperienza vera, dove ho potuto avere importanti confronti con vari colleghi e docenti.  Ho raggiunto un obiettivo per una crescita professionale che forse dieci anni fa era solo un sogno. Devo solo ringraziare chi mi ha sempre sostenuto e permesso in questo percorso".