ART Breaking NEWS

Dawidowicz domina l'area


Silvestri 7– Mai particolarmente impegnato, comunque sempre attentissimo e pronto soprattutto nel primo tempo. Faraoni 7 – In difesa non corre pericoli e quindi spinge con qualità. Nel primo tempo crea due grosse opportunità non sfruttate dai compagni, ha il grande merito di mettere in mezzo il pallone che porterà al successo.  Bianchetti 7- Partita dopo partita acquista sempre maggior sicurezza. E’ diventato un baluardo della squadra. Sfiora il goal, nel primo tempo, su angolo battuto da Laribi.  Dawidowicz 7,5- Forse la miglior partita in gialloblù. Dopo aver messo la museruola agli avanti campani sia di piede sia di testa, dove non ha avuto competitori, si concede anche il lusso, nel primo tempo, di uscire palla al piede dalla propria area dando inizio a uno spettacolare coast to coast. Con Bianchetti spendida muraglia. Vitale 5,5- Forse sentiva troppo la partita contro la squadra nella quale ha militato fino a venti giorni fa. Incredibile incertezza, per uno con il suo piede, nell’azione che poteva portare al vantaggio. Gustafson 6,5- Mezzo punto in meno per l’errore a due metri dal portiere. Tenta più volte il tiro ma, prima trova una gran parata del portiere quindi non centra la porta. Il goal di La Spezia lo ha completamente trasformato. Colombatto 5- Grosso lo lancia dal primo minuto per cercare di dare geometria e ordine alla squadra ma la sua esasperante lentezza non produce risultati positivi.  (Di Gaudio 6- Parte dalla panchina per l’ultima mezz’ora. All’inizio sembra non trovare la posizione poi comincia a ingranare. Spettacolare un recupero, a metà campo, che da l’avvio a una pericolosa ripartenza scaligera. Non è freddo sull’assist di Faraoni e vede il suo tiro rimpallato per fortuna, c’è Pazzini che mette le cose a posto. All’ultimo minuto ha la grande opportunità di andare solo verso la porta o servire due compagni liberi preferisce tenere palla e aspettare il fischio dell’arbitro.) Zaccagni 5- Non entra mai in partita, dove non riesce nemmeno a esprimersi con la solita vivacità. Si becca anche un giallo. Lee 7- Dopo pochi minuti fa ammonire un difensore che pensava di schiacciarlo come un moscerino ma il coreano è una vespa velenosa e a messo in continua difficoltà la retroguardia avversaria. Inizia l’azione che porta al successo, dopo aver mandato Gustafson solo davanti al portiere. Esce fra gli applausi. (Empereur 4- Grosso lo manda in campo per rafforzare la difesa ma lui si accapiglia con un avversario e, non contento del giallo, continua a protestare e si becca anche il rosso. Meriterebbe una multa.) Pazzini 7,5- Nona rete per il Capitano che, sotto porta è sempre letale. Combatte con il coltello fra i denti contro i rudi difensori e si becca anche un giallo a dimostrazione che lui non molla niente. (Tupta s.v.- Pochi minuti per concedere la standing ovation al Capitano.) Laribi  5 – Dove si è perso il bel giocatore d’inizio campionato? Le tante panchine l’hanno svuotato d’energie e gli hanno annebbiato le idee. Cambia più volte ruolo senza mai trovare la giusta posizione. Batte solo un bell’angolo sul quale Bianchetti sfiora il goal.