Difesa e centrocampo consevano il vantaggio di Lazovic


Silvestri 7– Bravo e fortunato. Prima respinge una rasoiata di Gervinho che poi lo grazia stampando il tiro sulla traversa. Si lascia sfuggire un pallone ma poi ha un guizzo miracoloso nel schiaffeggiare la palla in angolo. Da sicurezza al reparto.  Rrahmani 7 – Doveva controllare le accelerazioni dirompenti di Gervinho quasi sempre ha la meglio. Gioca con autorità senza beccare gialli e questo, con gli arbitri che ci sono, è un merito.  Kubulla 6,5- Prende un altro giallo per un’entrata un po’ irruenta. Solo un miracolo di Sepe gli nega la soddisfazione della seconda rete. Si dimostra autoritario nel ruolo. Gunter 6,5- Gioca con la spada di Damocle della diffida ma la cosa non lo impensierisce. Meglio delle ultime apparizioni. Faraoni 7- Giornata dopo giornata acquista sempre maggior autorità. Aiuta Rrahmani nel controllo dello scatenato capitano dei ducati. Perfetto il traversone, in corsa, per Lazovic che sfiora la doppietta.  Amrabat(foto)7- Solito dinamismo e altruismo nella zona nevralgica del campo. Non si ferma mai. Peccato per il giallo che, in seguito, può pesare.  Veloso 6,5- Solo la sua presenza in campo da serenità e ordine alla squadra. Perfetto l’angolo che mette sulla testa di Kumbulla ma, non ha fatto i conti con Sepe. (Danzi s.v- Qualche minuto per far rifiatare Veloso, debutto stagionale.) Lazovic  8- Riscatta, nella serata del Tardini, tutte le critiche fatte nelle precedenti giornate di non aver la freddezza quando entra in area e, infatti, da fuori area, segna un eurogol e un altro lo sfiora per centimetri. Giornata da incorniciare MVP della partita. Verre 6- Entra, forse involontariamente, nell’azione della rete, poi si crea alcune buone opportunità che vanifica per mancanza di tempismo. (Pessina 6,5- Entra per dare maggior copertura alla squadra e il suo compito lo svolge correttamente.) Salcedo 6,5- Gioca un tempo ma crea non pochi problemi alla difesa dei crociati. Inizia l’azione del goal, dove dimostra grande temperamento nella difesa della palla prima di riuscire a servire Verre.  (Zaccagni 6- Secondo tempo dove alterna copertura a improvvise sgroppate. Sta crescendo.) Stepinski 6- Lotta come un indemoniato, conquista molti palloni e tante punizioni che fanno rifiatare e risalire la squadra. Peccato che in area non si veda molto.