ART Breaking NEWS

Dopo la sconfitta con Renate, la Virtus Verona è già con la testa alla gara con Giana Erminio


Era stata definita la gara della svolta. Non si vede ancora la luce in fondo al tunnel e per la Virtus Verona, sconfitta nel turno infrasettimanale dal Renate, è ancora buio.

Dopo le battute d'arresto arrivate nei minuti finali contro Triestina e Ternana, si attendeva una pronta riscossa da parte dei ragazzi di Gigi Fresco, ma alla fine è arrivata l'ennesima amarezza di questo girone di ritorno.

Ci sono ancora diverse giornate da qui alla fine del campionato e imperativo è di non mollare proprio adesso.

Nelle altre gare disputate martedì, continua la fuga del Pordenone vittorioso di misura contro lo Vis Pesaro, mentre tra le dirette inseguitrici rallenta la Triestina, fermata sul pari dal Sud Tirol mentre il Feralpisalò centra il colpaccio contro il Rimini. Brutta sconfitta per il Lanerossi Vicenza, sconfitto dal Monza mentre in coda l'Albinoleffe batte la Ternana lasciando di fatto l'ultimo posto alla Virtus Verona.

Sabato prossimo i rossoblù giocheranno in trasferta contro il Giana Erminio e sarà un altro scontro fondamentale: Gigi Fresco dovrà tirar fuori il meglio dai suoi ragazzi per vincere e si sa, la vittoria è la miglior cura per uscire dal momento difficile.