Doppio Giaccherini, bye bye Ventura


Al termine di una buona gara il ChievoVerona torna alla vittoria battendo, al Bentegodi, la Salernitana di Ventura. Marcolini rispetto alla trasferta di Pisa concede un turno di riposo a Dickmann, sostituito da Frey, confermando Leverbe e Cesar, al centro, e Renzetti a sinistra. Obi, rientrato dalla squalifica, opera davanti alla difesa, con Segre e Garritano ai lati mentre Giaccherini gioca alle spalle di Djordjevic e Meggiorini. Il Chievo, in maglia blu azzurra, parte bene e al sesto Giaccherini impegna il portiere con un tiro non particolarmente pericoloso. Un minuto dopo Giaccherini imbuca per Djordjevic che non controlla. Al decimo traversone di Segre sul quale Djordjevic fa un velo, ma nessuno è dietro di lui. Al quarto d’ora gran tiro dalla distanza di sinistro di Obi che sfila a lato di poco dalla porta. Poco prima del ventesimo c’è un fallo su Meggiorini all’altezza del vertice destro dell’area, sulla battuta di Giaccherini arriva Garritano che al volo impegna il portiere. Subito dopo c’è l’ammonizione di Segre. Al venticinquesimo Gondo, dall’altezza del rigore, mette alto. Un minuto dopo l’ex Jaroszynsky interviene alle spalle di Djordjevic, in area, e l’arbitro, senza esitazione, lo ammonisce e decreta il rigore che Giaccherini trasforma spiazzando Micai. Al quarantesimo pericolosa punizione dei campani ma né Gondo né Djuric, seppur soli, trovano la deviazione. Prima del riposo c’è l’ammonizione di Frey. Dopo una decina di minuti della ripresa, giallo per Cesar che, diffidato, salterà la gara con il Pordenone. Subito dopo violento scontro fra Leverbe e Frey, spinti da Djuric. Il francese rimane a terra per un paio di minuti poi riprende regolarmente. Alla ripresa del gioco esce Meggiorini per Ceter e, al quarto d’ora, Esposito prende il posto di Obi. Al ventesimo sanguinoso errore di Cesar che, cercando di proteggere il pallone sulla linea di fondo, se lo lascia scippare dal neo entrato Jallow, ex clivense, fortunatamente Leverbe mette in corner. Un minuto dopo Giaccherini mette Djordjevic davanti al portiere ma c’è il fuorigioco. La Salernitana non è fortunata, infatti, Lombardo, che era entrato intorno al ventesimo del primo tempo per l’infortunio di Cicerelli, è costretto a uscire in barella per un problema muscolare. Al venticinquesimo arriva il raddoppio clivense. Garritano subisce fallo, ma la palla è di Ceter che, dopo averla difesa con il fisico, apre a Djordjevic sul cui traversone arriva Giaccherini che calcia di sinistro. La palla bacia il palo e finisce alle spalle di Micai, azione stupenda.  Alla mezzora, giallo pesante anche per Esposito che, pure lui in diffida, salterà la prossima trasferta. Al quarantesimo standing ovation per Giaccherini sostituito da Vaisanen. Nei cinque minuti di recupero bella progressione di Ceter che poi sbaglia clamorosamente il passaggio a Djordjevic quindi una rasoiata di Garritano  esce a fil di palo subito dopo il triplice fischio che sancisce il ritorno al successo dei clivensi, dopo tre giornate, e i trentaquattro punti in classifica a uno dalla zona play off. Da segnalare l’ottima prova di Leverbe. Domenica insidiosa trasferta a Pordenone contro la formazione di Tesser che, dopo un girone d’andata molto promettente, sta rallentando un po’.