Due righe su: Albaronco-Povegliano 2-2


Davide ferma Golia! Parafrasando si potrebbe così descrivere l’impresa del Povegliano ultimo in classifica, che per ben due volte è riuscito ad acciuffare il pareggio sul campo del più quotato Albaronco. Gli amaranto padroni di casa passano subito in vantaggio con Nicolò Centomo, al rientro da titolare dopo l’infortunio patito nel Trofeo Veneto contro l’Aurora Cavalponica. Il fantasista entra in area dalla destra, salta facile un avversario e, seppur defilato, con una staffilata trova lo spiraglio giusto ed è gol.Nicolò Centomo (Albaronco)Nicolò Centomo (Albaronco)

Poco dopo Arma sfrutta un veloce ripartenza dell’Albaronco e poi mette Carpene nella condizione di battere a rete. Un grande intervento di Santin sventa la minaccia. Al 13’ Piacenza imbeccato da Cristanini, si presenta in area e viene steso. Calcio di rigore che Alim Birlea trasforma con abilità; palla da una parte, portiere dall’altra.Alim Birlea (Povegliano)Alim Birlea (Povegliano)

L’Albaronco si riporta in avanti. Al 17’ dopo un’azione ben manovrata, va al tiro Testini da fuori area. La palla rasoterra esce a fil di palo. Al 22’ percussione di Pietro Piacenza sulla sinistra; il giovane classe 2001, che sarà una spina nel fianco per gli avversari in tutta la partita, si porta sul fondo e cerca un compagno a centro area dove invece fa buona guardia la difesa ronchesana. Al 36’ De Rossi guadagna una punizione al limite dell’area. Batte Testini rasoterra angolato con deviazione in angolo del portiere Santin. Pochi minuti dopo l’Albaronco raddoppia. Ancora un calcio di punizione da fuori area spostato sulla destra. Centomo calcia forte rasoterra. La palla passa sotto le gambe della barriera e poi, deviata da un difensore carambola in rete. Passa un minuto ed i ragazzi di mister Burato hanno l’occasione per chiudere la partita. Ripartenza veloce con Carpene che in area cerca Testini pronto a battere a rete; bravissimo il giovane Adami ad anticiparlo. Poco dopo Arma si presenta solo in area dalla destra, attira l’uscita di Santin e poi serve il giovane 2002 Anouar Bouhi che a porta spalancata calcia mandando la palla a colpire la traversa.Pietro Piacenza (Povegliano)Pietro Piacenza (Povegliano)

La ripresa vede il Povegliano proiettato all’attacco in cerca del pareggio. Al 25’ accade qualcosa d’imprevisto. Arma e Boarotto vengono a contatto a centrocampo. I due si erano già beccati qualche istante prima. Arma è a terra: l’arbitro assegna il calcio di punizione al Povegliano. Poi torna sui suoi passi ed estrae il rosso per Arma ma anche per capitan Davide Redolfi, completamente estraneo ai fatti. A nulla servono le proteste di Redolfi che abbandona il campo inviperito. La ripresa del gioco coglie di sorpresa l’Albaronco. Il solito Piacenza scatta sulla sinistra, si accentra ed in area defilato calcia. Il suo tiro cross è deviato da Tieni alle spalle di Bertacco. La gara è ora aperta a qualsiasi risultato, con il Povegliano che, galvanizzato dal pareggio ottenuto, cerca il colpaccio. Al 37 un calcio di punizione di Rubezzoni è parato con un ottimo intervento da Bertacco. Il giovane arbitro non ha più in mano la partita e commette alcuni errori che creano ulteriore nervosismo in campo. De Rossi prende un’ammonizione per un intervento chiaramente sulla palla. Una doppia ammonizione costa l’espulsione a Filippo Targon che lascerà il posto al fratello Elia (che oggi scontava la sua squalifica), nella gara di domenica prossima (Burato permettendo ovviamente). La gara termina senza null’altro da segnalare, salvo ulteriori proteste e da una parte e dall’altra all’indirizzo dell’arbitro Mauro Gjini di Vicenza.L'ingresso in campo delle squadreL'ingresso in campo delle squadre

Albaronco-Povegliano 2-2

Albaronco: Bertacco, Segalla (30’st Yoro), Filippo Targon, Tieni, Castagna, De Rossi, Bouhi (37’st Sbabi), Testini, Arma, Centomo (40’st Confente), Carpene. All. Burato. Povegliano: Santin, Redolfi, Adami (30’st Giacomo Perina), Vincenzi (43’st Djellouli), Orifici, Boarotto, Piacenza, Cristanini, Birlea (36’st Bettinardi), Venturelli (14’st Rubezzoni), Tommaso Perina. All. Taccardi.

Arbitro: Mauro Gjini di Vicenza; assistenti Nereo Sandri di Vicenza e Andrea Sandri di Schio.

Reti: 6’pt Centomo (A), 13’pt Birlea rig. (P), 41’pt Centomo (A), 27’st autogol Tieni (P).