Due righe su: Albaronco-Virtus 1-2


 

Colpaccio della Virtus VR che con una gara tecnicamente perfetta espugna il campo dell’Albaronco apparso in giornata negativa. Dopo una prima fase di studio è la Virtus a rompere gli indugi al 24’: Tebaldi crossa al limite dell’area dove il fantasista Paolo Forgia si esibisce in un pregevole tiro al volo che passa alto una spanna sopra la traversa. Al 30’ Danese su punizione cerca sul secondo palo la zampata di Zumbadze che non arriva in scivolata. Sul rovesciamento di fronte, un traversone teso di Elia Targon è deviato provvidenzialmente da Frinzi che anticipa Marcolini rischiando l’autogol. L’arbitro non assegna nemmeno il calcio d’angolo. Sarà uno dei suoi innumerevoli errori di valutazione. Poco dopo la Virtus si porta in vantaggio. Punizione di Mattia Danese con cross a centro area dove stavolta il georgiano Zurab Zambadze anticipa tutti e mette in rete di piede.Zurab Zumbadze e Paolo ForgiaZurab Zumbadze e Paolo Forgia

Tenta la reazione l’Albaronco ma senza la giusta cattiveria agonistica. Al 40’ un calcio di punizione di Testini, supera la barriera ma trova la parata di Cantarelli a fil di traversa. Nella ripresa subito un’altra doccia fredda per i ragazzi di Burato. Al 2’ l’argentino Ignacio Schults calcia una punizione con palla che passa la barriera; Bertacco in tuffo para ma la palla s’impenna e da due metri in rovesciata Paolo Forgia la mette in rete. Un minuto dopo Elia Targon corregge di testa un cross dalla bandierina senza inquadrare la porta. Mister Burato toglie l’esterno Carpene ed inserisce un’altra prima punta Arma. Ma è la Virtus a rendersi pericolosa al 14’; solita punizione di Danese che stavolta cerca Armani sul secondo palo. L’esterno ci prova in spaccata ma non trova la porta. Al 20’ su azione d’angolo va al tiro Alessandro Frinzi; Bertacco oggi capitano vista l’indisponibilità di Castagna, para in volo plastico. Poco dopo ci prova Arma in mischia ma il suo tiro è debole. Al 24’ cross lungo di De Rossi e contro cross al volo di Nouih; gran tiro di Arma che non trova la porta. Risponde la Virtus al 26’ con un calcio di punizione di Schults parato da Bertacco.Manuel Marcolini (Albaronco)Manuel Marcolini (Albaronco)

Al 31’ l’Albaronco accorcia le distanze. Centomo vola sulla fascia destra, crossa sul secondo palo dove arriva Manuel Marcolini che mette in rete di destro. La partita si riapre.Mister Andrea Annechini (Virtus)Mister Andrea Annechini (Virtus)

L’Albaronco sospinta dal tifo amico finalmente spinge con convinzione. Mister Annechini toglie un esterno (Armani)e rinforza la difesa con un difensore (Sbampato). Al 36’ palla gol per l’Albaronco; sgroppata di Centomo e cross sul secondo palo dove Nouih si vede anticipare per una frazione di secondo dal portiere Mattia Cantarelli che salva il risultato. Sul successivo calcio d’angolo, Tieni colpisce la palla di testa ma non inquadra la porta. Poco dopo l’arbitro espelle Centomo tra lo stupore generale. Al 45’ senza effettuare il tempo di recupero fischia la fine dell’incontro tra le proteste dei locali. “Arbitraggio discutibile ma ciò non giustifica l’opaca prestazione dell’Albaronco” questa la dichiarazione s fine gara del direttore sportivo Filippo Baltieri.Filippo Baltieri (Albaronco)Filippo Baltieri (Albaronco)

Albaronco-Virtus 1-2

Albaronco: Bertacco, Elia Targon, Confente, Tieni, Filippo Targon, Bouih, Carpene (11’st Arma), De Rossi, Marcolini, Testini, Centomo. All. Burato.

Virtus VR: Cantarelli, Tebaldi, Dassie, Barion, Frinzi, Callino, Armani (37’st Sbampato), Danese (39’st Eller), Schults, Forgia, Zumbadze (40’st Romano). All. Annechini.

Arbitro: Manzardo di Schio; assistenti Davide Baggio di Bassano ed Enrico Rosa di Vicenza.

Reti: 36’pt Zumbadze (V), 2’st Forgia (V), 31’st Marcolini (A).