Due righe su: Zevio-ValdalponeRoncà 1-1


 

 

 


Il ValdalponeRoncà frena la rincorsa dello Zevio alla testa della classifica. Il pareggio imposto dai ragazzi di mister Giuseppe Allocca, non consente alla compagine di mister Antonio Sorgente di superare il Valtramigna capolista con una gara in meno, visto che non ha potuto scendere in campo contro il Sovizzo per la positività al Covid di un proprio tesserato. Il Presidente del Valtramigna Lucio Castagna fa sapere comunque che i tamponi al resto della squadra ed allo staff sono risultati tutti negativi. Tornando alla gara, seguita in diretta radio televisiva da RCS, è un Valdalpone che non t’aspetti quello sceso in campo oggi al Todeschini. La squadra giallo amaranto è scesa in campo molto attenta e determinata, con finalmente Debi Mbaye schierato dal primo minuto. Viceversa lo Zevio è apparso nervoso per lunghi tratti del primo tempo. Radio Rcs, al microfono Andrea Diani ed in regia Filippo Cagalli.Radio Rcs, al microfono Andrea Diani ed in regia Filippo Cagalli.

Eppure già al terzo minuto, l’ex Riccardo Cherubin si era presentato nell’area piccola con un perfetto inserimento tra le maglie della difesa del Valdalpone. Poi il suo tiro è stato deviato in angolo dal portiere e capitano Marco Fracasso. Alla prima sortita offensiva il ValdalponeRoncà passa in vantaggio. Pregevole la sponda in seguito a calcio di punizione, di Debi Mbaye per il compagno di reparto Filippo Menini, il quale da due passi mette in rete sorprendendo la difesa bianconera. Per Menini è il primo gol stagionale. Filippo Menini (ValdalponeRoncà)Filippo Menini (ValdalponeRoncà)

Si attende la veemente reazione dello Zevio, ma col passare dei minuti sono i ragazzi di Allocca a trovare il coraggio di cercare il raddoppio. Al 17’ Mbaye reduce dallo splendido gol in sforbiciata rifilato al Bevilacqua un paio di settimane fa, prova ancora la stessa esecuzione ma non inquadra la porta. Al 38’ Menini recupera palla caparbiamente a centrocampo e poi serve Mbaye che alza la testa e con un pallonetto morbido imbecca Gecchele in piena area, il quale calcia su Pedrelli in uscita. Ne vien fuori una carambola che termina in corner. Finalmente lo Zevio rialza la testa; Terza scambia con Guarino e s’infila in area, poi però trova il muro difensivo del Valdalpone. Proprio allo scadere del tempo lo Zevio acciuffa il pareggio. Riccardo Cherubin, già stoccatore del Bevilacqua una settimana fa, entra in area e dal fondo campo finta il passaggio al centro per un compagno. Astutamente calcia sul primo palo e Fracasso sorpreso para ma la palla gli schizza sul braccio e termina in rete. Riccardo Cherubin (Zevio)Riccardo Cherubin (Zevio)

Il pareggio raggiunto produce l’effetto sperato e lo Zevio nel secondo tempo entra in campo deciso a prendersi la vittoria. Terence Badu col passare dei minuti fa girare la squadra, ma è il ValdalponeRoncà che potrebbe riportarsi in vantaggio. Mbaye si libera al tiro ed il suo fendente manda la palla sul palo. S’infortuna il centrocampista Guarino e mister Sorgente gioca la carta Esposito, un attaccante. Nicolò ESposito (Zevio)Nicolò ESposito (Zevio)

Il centravanti lo ripaga ponendosi come punto di riferimento per la manovra offensiva dello Zevio. Proprio un tiro ravvicinato dell’attaccante fa gridare al gol, ma Fracasso si riscatta e para d’istinto. La palla carambola su Filipovic che calcia nuovamente ma sulla linea ben appostato, Massimo Signorin corona la sua ottima partita respingendo il tiro. Ancora Filipovic ci prova al 18’; entra in area salta l’uomo ma Fracasso si rifugia in angolo respingendo il tiro. Mister Allocca corre ai ripari ed inserisce un difensore, Kevin Rossi, togliendo il giovane attaccante Pierre Pandian classe 2003, senza per questo rinunciare a proporsi in avanti. Al 27’ Menini spalle alla porta serve Mbaye; l’attaccante arriva lungo sulla palla e calcia debolmente. Al 32’ calcio di punizione laterale guadagnato da Mbaye; Rugolotto scodella al centro dove Metis Stenco di testa non inquadra la porta. Al 37’ Esposito serve Pretto che entra in area e calcia; Signorin ancora lui, respinge col corpo in angolo. Un minuto dopo ancora Esposito con caparbietà guadagna un calcio di punizione dal limite dell’area. Prova lo specialista Federico Bressan; la traiettoria è giusta ma Fracasso in volo plastico sventa la minaccia. La palla rimessa al centro, vede Stenco in anticipo sugli avanti avversari. Un ultimo sussulto al 47’, quando Renè Pedrelli esce tempestivamente sui piedi dello scatenato Mbaye. Termina con un giusto pareggio la gara ben diretta dal giovane Fabio Farraku della sezione di Legnago. Nulla è precluso allo Zevio formazione in grado di recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. Il punticino guadagnato dal ValdalponeRoncà, farà sicuramente bene al morale della compagine di mister Allocca, partita male in questo primo scorcio di stagione.

Zevio-ValdalponeRoncà 1-1

Zevio: Pedrelli, Trionfante (42’st Bagolin), Tarulli, Vallani (1’st Costa), Bressan, Badu, Zenari, Guarino (10’st Esposito), Filipovic (32’ st Mainente), Cherubin, Terza (25’st Pretto). All. Sorgente.

ValdalponeRoncà: Fracasso, Signorin, Fabris (35’st Greghi), Arvotti, Stenco, Ferrari (14’st Tirapelle), Alberto Cavazza (23’st Fattori), Rugolotto, Mbaye, Menini (44’st Riccardo Cavazza), Pandian (19’st Rossi). All. Allocca.

Arbitro: Fabio Farruku di Legnago.

Reti: 7’pt Menini (V), 45’pt Cherubin (Z).