ART Breaking NEWS

E' successo dalla Serie D alla Seconda Categoria dopo gare 13 Gennaio


PREMESSA

Si chiude il sipario della seconda giornata di ritorno, una domenica che sarà ricordata a lungo per tre squadre che militano nel girone B di Prima Categoria. Il titolo di copertina più grande va ala Provese, la cenerentola del campionato che finalmente alza le mani al cielo per la prima vittoria stagionale: immaginiamo la gioia incontenibile della squadra al triplice fischio finale, dopo cocenti amarezze e delusioni. Poi c'è l'Atletico Città di Cerea che interrompe una lunga striscia vincente: dopo dieci vittorie consecutive, arriva il primo dispiacere per Simone Marocchio e soprattutto cade l'imbattibilità del portiere  Michele Pozzani. Infine il Sanguinetto Venera, con  la squadra che addirittura non si presenta al campo di Montorio e questo rappresenta il fatto più brutto della domenica.    

SERIE D

Se domenica scorsa avevano vinto sia Villafranca che Legnago Salus mentre per Ambrosiana era arrivata una beffarda sconfitta, succede l'esatto opposto in questa seconda giornata di ritorno. Sorridono i valpolicellesi del ds Mattia Bergamaschi, che superano il Villa D'Almé e infiammano la lotta per non retrocedere . Il Villafranca di Alberto Facci resiste un'ora contro la Pro Sesto, ma alla fine si deve arrendere e seppur sconfitto, esce a testa alta. Il Legnago Salus di bomber Peinado s'illude nella trasferta contro la Virtus Bergamo: ad inizio ripresa si porta in vantaggio, ma la squadra di casa acciuffa il pari e poi segna la rete vittoria. Tornano a correre le squadre che occupano le primissime posizioni con Mantova, Como e Rezzato tute e tre vittoriose in trasferta. Domenica prossima i fari saranno puntati al Sandrini di Legnago con la sfida tutta veronese Legnago Salus-Ambrosiana e i punti in palio saranno davvero pesantissimi, mentre per il Villafranca ci sarà l'ostacolo Seregno in trasferta.

ECCELLENZA   

L'Arcella cala il poker contro il Garda e si riprende il primo posto in classifica, complice il pareggio del Caldiero Terme nel derby dell'est contro la Belfiorese e ora i termali inseguono la formazione padovana ad una lunghezza di ritardo. Nella prima gara del 2019, non delude il Vigasio che nonostante le numerose assenze piega l'Abano Calcio che consolida il terzo posto a meno uno dal Caldiero Terme e a meno due dall'Arcella. Sorridono Valgatara e Sona Calcio: i ragazzi di mister Jody Ferrari riscattano il ko contro il Pozzonovo e battono in trasferta la Calidonense mentre i rossoblù del presidente Paolo Pradella centrano il terzo successo di fila superando il Montecchio Maggiore. In un finale di gara rovente, il San Martino Speme recupera due gol di svantaggio contro la Piovese e porta a casa un punto d'oro.

PROMOZIONE

Il Castelbaldo Masi si aggiudica il derby dell'Adige contro il Badia Polesine e torna ad allungare in vetta alla classifica nei confronti dell'Albaronco: una domenica nera per i ragazzi di Emanuele Pennacchioni, sconfitti dalla Seraticense. E' una giornata da incorniciare per l'Alba Borgo Roma che rifila sei reti al Cologna Veneta e arriva il secondo successo consecutivo per l'Aurora Cavalponica che s'impone di misura contro l'Oppeano: i bianco-rossi di Stefano Ghirardello precipitano al terzultimo posto. Il Cadidavid non riesca a ripetersi dopo il poker rifilato al Cologna Veneta e crolla in casa contro il Castelnuovo Sandrà, dopo essere stato addirittura in doppio vantaggio. I tre punti erano fondamentali  sia per Calcio Mozzecane e il Povegliano: alla fine la gioia è per entrambe, che battono rispettivamente in casa Polisportiva Virtus e in trasferta il Chiampo del neo mister Gianfranco Brendolan. E' da dimenticare la trasferta vicentina per il Nogara, che esce senza punti dal campo del Sitland Rivereel. 

PRIMA CATEGORIA   

In Prima Categoria, nel girone A arriva un altro brodino per il Pescantina Settimo, che pareggia contro l'Olimpica Dossobuono, tuttavia questa volta non ne sa proprio approfittare il Quaderni e i villafranchesi di Nicola Chieppe alzano bandiera bianca contro il Pedemonte, tra l'altro unico a fare la voce grossa in trasferta. Nel derby del Garda, sorride il Peschiera che rifila quattro reti al Calmasino, mentre vincono in rimonta sia Real Grezzanalugo e Concordia: Valpolicella e Montebaldina Consolini alzano bandiera bianca. Altro pareggio per il Croz Zai, che porta via un punto dalla tana del Real Lugagnano mentre Parona e San Zeno infiammano la lotta per non retrocedere, grazie alle vittorie ottenute con Calcio Lugagnano e Arbizzano. Nel girone B, arriva la prima vittoria stagionale della Provese che batte il San Giovanni Ilarione e immaginiamo la gioia incontenibile dei ragazzi rossoblù ultimi in classifica e che finalmente possono liberamente festeggiare. S'interrompe la lunga striscia positiva dell'Atletico Città di Cerea, battuto dal Valtramigna Cazzano dopo dieci vittorie consecutive. I granata di Simone Marocchio resistono in testa alla classifica, tuttavia con ogni probabilità saranno scavalcati dal Montorio che contro il Sanguinetto Venera gli verrà assegnata dal giudice sportivo la vittoria a tavolino per la non presentazione in campo della squadra ospite. Nelle prime posizioni rallenta la sola Pro San Bonifacio che si deve accontentare di un punto contro l'Isola Rizza mentre vincono sia Casaleone che Valdalpone Roncà: con il medesimo risultato di 2-1 superano rispettivamente Tregnago e Audace. Si ferma la corsa del Bovolone: contro il Boys Buttapedra non basta una doppietta di bomber Scarabello perché la formazione di casa riesce a recuperare due volte lo svantaggio mentre brilla lo Zevio che centra il secondo successo consecutivo espugnando il campo del Pozzo. 

SECONDA CATEGORIA

In Seconda Categoria, nel girone A il San Peretto batte il Cavaion e vede sempre più concretizzarsi il sogno della storica promozione in Prima nonostante manchino ancora tredici gare alla fine del campionato. Tra le dirette rivali, s'insidia al secondo posto il Pastrengo vittorioso con la Juventina Valpantena e torna alla vittoria il Malcesine, che cala il tris contro il Gargagnago. Nel girone B, l'Illasi cade nella tana dell'Alpo Lepanto e perde un'altra volta il primato a scapito del Caselle che si aggiudica lo scontro di cartello con l'Olimpia Ponte Crencano; in zona play off non demorde l'Alpo Club 98, che piega in trasferta l'Avesa. Nel girone C, il Giovane Santo Stefano detta legge nel derby con il Real Monteforte e resta al comando; arrivano tutti i risultati possibili per le altre veronesi: vince il Locara, pareggia la Sambonifacese mentre perde il Borgo Soave Calcio. Nel girone D, basta una rete alla Scaligera e l'ostacolo Atletico Vigasio è superato, anche se dietro non molla l'Albaredo calcio che cala il poker contro il Sustinenza. Nei quartieri alti è una giornata no per il Gips Salizzole, battuto dal Bonavigo mentre vincono sia Castel d'Azzano che Bevilacqua.