E' successo dalla Serie D alla Terza Categoria dopo gare 09 Febbraio


 

SERIE D

Sarebbe stata la domenica perfetta per le formazioni veronesi di Serie D che sono andate davvero vicine ad un fantastico en-plein. E' una giornata da incorniciare per l'Ambrosiana che si prende il lusso di battere il Campodarsego: al Montindon è Alba che decide il match contro la capolista e per i valpolicellesi il terzo posto è una fantastica realtà che nessuno avrebbe potuto pronosticare alla vigilia del campionato. Il Legnago Salus si conferma seconda forza del campionato e ancora una volta è vincente lontano dalle mura amiche: nella tana del Tamai arriva l'ottavo successo esterno con i centri di Antonelli e Bondioli e ora il Campodarsego non è più così lontano, sono solo sei le lunghezze di ritardo. Il Caldiero Terme riscatta il passo falso con il Mestre ed espugna il campo dell'Este: a far felice mister Cristian Soave ci pensano con un gol per tempo Zerbato e Filiciotto. Tre punti pesantissimi in chiave salvezza arrivano anche per il Vigasio, che sfrutta nel miglior nei modi il turno casalingo: Antonelli è il match winner contro la Luparense. L'unica nota stonata arriva dal Villafranca, sconfitto di misura dall'Union Feltre e ora da solo in fondo alla classifica: per Giovanni Arioli, tornato in settimana sulla panchina dei castellani, il compito di provare a uscire dai bassifondi della classifica si complica ulteriormente. Negli altri incontri, brillano in trasferta Mestre e Chions, battute rispettivamente Calcio Montebelluna e Delta Porto Tolle, mentre non delude il proprio pubblico l'Union Clodiense Chioggia che supera di misura il Belluno. Finisce con un pirotecnico pareggio e tre reti a testa San Luigi-Cartigliano e si dividono la posta pure Cjarlins Muzane-Adriese.  

ECCELLENZA

Il Sona Calcio pareggia nel derby contro il Team Santa Lucia Golosine e tuttavia non c'è da rammaricarsi perché il punto può essere accolto ugualmente con entusiasmo dai ragazzi di Giuseppe Brentegani che portano a quattro i punti di vantaggio sul Montecchio Maggiore, sconfitto dal Giorgione in quello che era l'incontro di cartello di questa 6^ giornata di ritorno. Nel complesso è stato un turno favorevole per le altre squadre veronesi e con l'unica macchia rappresentata dal Garda: i lacustri di Paolo Corghi, infatti, escono pesantemente sconfitti dal campo del Cerealdocks Camisano e interrompono una lunga serie positiva. Il Valgatara esce indenne dal campo del Castelbaldo Masi con Bonetti che fa tirare un sospiro di sollievo a Jody Ferrari. Il San Martino Speme sfiora il colpaccio contro il Pozzonovo e comunque porta via un buon punto in terra padovana. Secondo pareggio consecutivo per la Belfiorese che rischia di soccombere contro l'Abano, ma alla fine riesce a recuperare e la gara termina 2-2. Negli altri incontri, la Godigese fa la voce grossa contro l'Albignasego e ora divide l'ultimo posto con il Team Santa Lucia Golosine mentre il Borgoricco fa suo il derby tutto padovano contro l'Arcella.

PROMOZIONE

Basta una rete al Pescantina Settimo per superare l'ostacolo Albaronco e tornare ad allungare in testa alla classifica. Dietro la compagine di Gianni Canovo, è una domenica da dimenticare per il Montorio che incassa tre reti in casa dal Cologna Veneta, alla quarta vittoria consecutiva: i castellani di Stefano Paese scivolano a meno quattro dalla vetta e ora si vedono insidiare ad una lunghezza proprio da bomber Sinigaglia e compagni. Non molla i quartieri alti della classifica l'Atletico Città di Cerea che al Pelaloca cala il poker contro il Badia Polesine; Polisportiva Virtus e Isola Rizza imitano il piccolo toro e non deludono il proprio pubblico, battute rispettivamente Oppeano e Calcio Mozzecane, quest'ultimo al secondo stop consecutivo. Aurora Cavalponica e Povegliano vincono ma la classifica piange ancora con entrambe che restano ancora delegate rispettivamente al terzultimo e penultimo posto: i ragazzi di mister Sgrigna piegano di misura il Castelnuovo Sandrà mentre bomber Secchi e compagni centrano il colpaccio contro il Sitland Rivereel. Termina con due reti a testa San Giovanni Lupatoto-Nogara: per i lupatotini di mister Marco Burato è l'undicesimo risultato utile mentre per i bianco-rossi di mister Walter Bampa un buon punto dopo la sconfitta interna contro il Montorio.  

PRIMA CATEGORIA

Altra vittoria per la capolista Cadidavid, che cala il tris contro il Malcesine e vendica la sconfitta beffa dell'andata. Non mollano le dirette inseguitrici, tutte vittoriose: tre reti per Lugagnano e Alba Borgo Roma, che piegano rispettivamente Arbizzano e Caselle mentre l'Olimpica Dossobuono centra il terzo successo consecutivo battendo di misura il Pedemonte che deve ancora brindare alla prima vittoria nel girone di ritorno. Fanno festa San Peretto e Real Grezzanalugo: nelle sfide contro Montebaldina Consolini e Quaderni il poker è servito per entrambe. Basta una rete al Valpolicella per centrare i tre punti contro il Croz Zai; arrivano due reti a testa nella sfida Concordia-San Zeno. Nel girone B, il Casaleone impone il pareggio alla capolista Chiampo e ora il team vicentino si vede ridurre a quattro i punti di vantaggio nei confronti dell'Audace con i rossoneri di Herber e compagni che sfruttano a dovere il secondo turno casalingo consecutivo battendo anche il Bovolone. Il Valtramigna Cazzano fa suo l'incontro di cartello contro lo Zevio e sale in terza posizione scavalcando la Pro San Bonifacio che esce con le ossa rotte dal campo della Scaligera. L'Illasi rialza la testa dopo il ko contro lo Zevio e batte il San Giovanni Ilarione; finiscono con due pareggi e con due reti a testa le sfide Castel d'Azzano-Real San Zeno Arzignano e Valdalpone Roncà-Tregnago. Niente da fare per il Pozzo nella tana del Sovizzo: al triplice fischio finale è la squadra vicentina che mette in cassaforte i tre punti.

SECONDA CATEGORIA

In Seconda Categoria, nel girone A si confermano vincenti in trasferta le due battistrada con il Pastrengo che supera l'ostacolo Sant'Anna d'Alfaedo, mentre il Peschiera s'impone contro il Pieve San Floriano. Tra gli altri risultati, si registra il passo falso del Calcio Bussolengo, sconfitto dal Calmasino, mentre lontano dalle mura amiche brillano sia Dorial che Colà Villa dei Cedri. Nel girone B, la Polisportiva Intrepida rallenta la corsa dell'Olimpia Ponte Crencano; dietro la compagine di bomber Rigo e compagni, vincono Alpo Club 98, Borgoprimomaggio, Parona e Pizzoletta e il Borgo Trento ritrova la gioia dei tre punti dopo sei sconfitte consecutive. Nel girone C, il Locara alza bandiera bianca contro il Brendola che torna in testa alla classifica in coabitazione con il Montecchio San Pietro, vittorioso contro il Sossano Villaga Orgiano. Delle altre veronesi, sorriso a metà per il Real Monteforte: la vittoria contro il Castelgomberto non gli consente di abbandonare l'ultimo posto; solo un punto per la Provese, che sbatte sul muro dell'Altavilla mentre perdono sia Borgo Soave che Sambonifacese. Nel girone D, il Bevilacqua cala il poker contro l'Atletico Vigasio e per la promozione in Prima Categoria manca solo la matematica; non deludono Albaredocalcio e Giovane Santo Stefano che vincono e restano rispettivamente al terzo e quarto posto in classifica; nella zona che scotta, finisce in parità lo scontro salvezza Gsp Vigo-Cà degli Oppi ed è un punto che non serve a nessuno; sconfitte interne per Raldon e Sustinenza.

TERZA CATEGORIA

In Terza Categoria, nel girone A arriva lo scossone al vertice della classifica complice la sconfitte interna del Noi La Sorgente contro il Crazy Football Club; il primato passa all'Ausonia Sona United, vittoriosa contro il Vestenanova; il Lessinia cala il poker contro il Corbiolo e sale in terza posizione; resta quarto il Team San Lorenzo, sconfitto e agganciato dall'Academy Pescantina Settimo. Nel girone B, il Porto s'impone in trasferta contro il Real Minerbe e torna ad allungare sul Villa Bartolomea, battuto e agganciato al secondo posto dal Venera. Tra gli altri risultati, colpacci esterni per Giovane Povegliano, Rosegaferro e Real Vigasio.