Eurogoal di Di Noia ma Rigione porta sicurezza


Semper 6,5- Non particolarmente impegnato non corre grandi rischi. Dickmann 6,5- La fascia è ormai suo terreno di conquista. Sfiora un gran goal sul finire del primo tempo.  Vaisanen 6- Pur avendo difronte attaccanti pericolosi non si lascia mai intimidire.  Rigione (foto)7- Torna a rivedere il campo dopo la seconda giornata. Partita pressoché perfetta. Cotali 6- Soffre un po’, nella ripresa, quando dalle sue parti si affaccia Piccolo comunque tiene bene la posizione. Segre 6,5- Va al tiro un paio di volte ma la mira non è delle migliori, comunque da sempre un ottimo apporto. Obi 6,5- Mezzo punto in più per la verticalizzazione che ha messo Di Noia in condizione di raddoppiare, mezzo punto in meno per il sanguinoso pallone perso banalmente che lo costringe all’ammonizione. (Esposito 6,5- Entra nella ripresa e subito si segnala per una punizione che solo un super Agazzi gli neutralizza. Sempre valido sulle palle inattive.) Di Noia 7,5- Debutto migliore non poteva sognarselo. Rivede il campo dopo lunghissimi mesi d’inattività per infortunio segna un eurogol con un sinistro al fulmicotone, due minuti dopo sfiora la doppietta. Standing ovation quando esce.  (Garritano 5,5 – Entra per il match winner Di Noia e non trova mai il ritmo giusto. Becca un’ingenua ammonizione che gli farà saltare la prossima gara.) Vignato 7- Sempre bello vederlo giocare. Peccato che nel primo tempo non riesca a segnare pur avendone avuta l’occasione. Suo l’assist per il goal partita.  Meggiorini 6,5- Lotta sempre come un indemoniato, sfortunato nel colpo di testa che va sull’esterno della rete.  Ceter 6.- In campo dal primo minuto crea due buone opportunità nel primo tempo per Vignato poi si limita alla lotta continua con i difensori. (Leverbe s.v.- Pochi minuti per alzare le barricate.)