Fa festa il Padova, Virtus ko. Padova/Virtus Verona 3-2


 

Altro boccone amaro per la Virtus Verona, sconfitta nel derby contro il Padova allo Stadio Euganeo nel recupero della 1^ di ritorno dopo il rinvio dello scorso 22 Dicembre. Debutto migliore non poteva esserci per Andrea Mandorlini sulla panchina dei biancoscudati che erano reduci da quattro sconfitte consecutive e non vincevano dallo scorso 8 Dicembre, 2-0 all'Imolese.

L'inizio è con il botto con due gol nel giro di un minuto: il Padova apre le marcature all'8' con Nicastro, la Virtus Verona pareggia immediatamente con Danti. Sembra di rivivere la gara di sabato scorso con il Cesena, ma purtroppo non è così e la compagine di mister Mandorlini non solo ritrova il vantaggio al 14' con Kresic, ma prima dell'intervallo segna addirittura la terza rete con Castiglia al 42'.

Tre cambi per Gigi Fresco alla ripresa del gioco: entrano Sibi, Rossi e Magrassi rispettivamente al posto di Chiesa, Vannucci e Sanmarco. Dopo 8' la Virtus Verona riapre la partita con Odogwu e prova a mettere in apprensione la retroguardia biancoscudata, ma purtroppo il pareggio non arriva. Finisce così 3-2 e al triplice fischio finale, il Padova può finalmente alzare le braccia al cielo per i tre punti ritrovati.

Nelle altre gare, il Vicenza batte il Modena e allunga in classifica: sono sette i punti di vantaggio dei bianco-rossi nei confronti della seconda Carpi, corsara sul campo del Cesena. Finisce in parità 1-1 Feralpisalò-Reggio Audace mentre il Sudtirol batte 2-0 la Vis Pesaro.

Nel prossimo turno, la Virtus Verona tornerà al Gavagnin Nocini dove arriverà il Feralpisalò: arriveranno i primi tre punti del 2020?