Finale amaro per Virtus e Legnago Salus. Virtus/Triestina 2-2 e Legnago Salus/Gubbio 1-2


La Virtus non riesce più a vincere, si direbbe davanti al proprio pubblico. Nella 7^ giornata di ritorno, i rossoblù impattano 2-2 al Gavagnin Nocini contro la Triestina e si devono accontentare di un punto che comunque porta a sette i risultati utili consecutivi. Arma è croce e delizia della Virtus: il bomber segna una fantastica doppietta,  in entrambi i gol deliziosi sono gli assist di Danti, ma la sua involontaria deviazione nel finale spiazza Giacomel sulla punizione di Lepore che consegna agli alabardati il gol del definitivo 2-2. La Triestina aveva già pareggiato la prima volta su rigore con Gomez ad inizio ripresa. Gioisce Bepi Pillon per il punto conquistato, mentre mastica amaro Gigi Fresco che ormai sperava nel ritorno alla vittoria casalinga.

Altra delusione per il Legnago Salus che non sa più vincere e nello scontro diretto contro il Gubbio dove sarebbe stato fondamentale invertire la rotta, incassa il quinto ko consecutivo. Al "Mario Sandrini" di Legnago l'inizio è scoppiettante con due gol nei primi dieci minuti: i biancazzurri si portano in vantaggio con Bulevardi dopo quattro minuti, ma ci pensa l'ex Hellas Juanito Gomez a ristabilire subito la parità. Ormai il pareggio sembra scritto, ma anche per il Legnago Salus l'amarezza arriva nel finale con il Gubbio che trova la rete vittoria su rigore con Pellegrini. 

In classifica, la Virtus resta in zona play off con 41 punti, mentre il Legnago nella zona play out con 22. Nel prossimo turno, entrambi le veronesi giocheranno sabato: Arma e compagni sfideranno il Matelica mentre la compagine di Massimo Bagatti affronterà il Feralpisalò.