Fotografia della giornata calcistica dalla Serie D alla Terza Categoria dopo le gare di domenica 20 Ottobre


SERIE D

La nona giornata non è stata una domenica da incorniciare per le cinque formazioni veronesi di Serie D, tuttavia a masticare amaro sono solo l'Ambrosiana e il Vigasio. I valpolicellesi cadono a testa alta sul campo del Cartigliano: ci può stare perdere contro la capolista, ma proprio nel finale un gol fantasma nega la gioia del possibile pareggio ai ragazzi di Tommaso Chiecchi che prima della rimonta vicentina, si erano portati in vantaggio. Brutta sconfitta per il Vigasio a Belluno: i biancazzurri di Andrea Orecchia compromettono tutto nel primo tempo e alla fine non riescono a raddrizzare i due gol di svantaggio. Il Caldiero Terme è l'unica che al triplice fischio finale può gioire forte per i tre punti ottenuti e a far felice Cristian Soave nella gara contro il Tamai è Zerbato. Una grande prova tutto cuore arriva dal Legnago Salus contro il Cjarlins Muzane: al "Mario Sandrini" la formazione di Massimo Bagatti va sotto di due gol, ma in extremis acciuffa un pari che vale un punto d'oro. Un pareggio da non buttare anche per il Villafranca nella sfida contro il Delta Porto Tolle e tutto si decide nel primo tempo: Franchini apre le marcature, i rodigini pareggiano e il risultato non cambierà più. Nelle altre gare, dietro la capolista Cartigliano non mollano Campodarsego e Adriese, vittoriose rispettivamente contro Luparense e Union Clodiense Chioggia. Il San Luigi si conferma fanalino di coda e contro il Chions arriva l'ottava sconfitta stagionale. Nel prossimo turno, Ambrosiana e Vigasio cercheranno il pronto riscatto e davanti al proprio pubblico proveranno a battere Adriese e Montebelluna. Per Caldiero Terme, Villafranca e Legnago Salus ci saranno le trasferte contro Delta Porto Tolle, Este e San Luigi.

ECCELLENZA

La testa della classifica del campionato d'Eccellenza rimane ancora salda per il Giorgione, che sfrutta il turno casalingo facendo suo l'incontro con il Garda e non manca il rammarico in casa della formazione di Paolo Corghi che non concede il bis dopo l'esaltante prova in Coppa Italia contro il Castelbaldo Masi. Nel derby tutto veronese, si dividono la posta Team Santa Lucia Golosine e San Martino Speme con un punto che va in cascina per entrambe. Il Sona Calcio supera in trasferta l'Abano e al momento, la formazione di Giuseppe Brentegani si conferma la prima vera rivale della capolista Giorgione. Il Valgatara cala il poker contro il Cerealdocks Camisano e riscatta prontamente il ko di domenica scorsa contro il Castelbaldo Masi. La Belfiorese esce indenne dal campo di Arcella: ci pensa Baltieri a far tirare un sospiro di sollievo a mister Paolo Beggio. Nelle altre gare, il Montecchio Maggiore cala il poker contro l'Albignasego, il Pozzonovo supera di misura la Godigese mentre Marco Tommasoni debutta con un pareggio sulla panchina del Castelbaldo Masi nella sfida contro il Borgoricco. Domenica prossima sarà il San Martino Speme l'avversaria della capolista Giorgione mentre tra le altre sfide, spicca il derby Valgatara-Belfiorese.

PROMOZIONE

Basta una rete al Pescantina Settimo per superare l'ostacolo Povegliano e confermarsi leader nel campionato di Promozione. Dietro la formazione di Gianni Canovo, s'insidia la Polisportiva Virtus: i rossoblù di Alberto Baù battono il Badia Polesine e agganciano al secondo posto il Montorio, fermato sul pareggio dal Castelnuovo Sandrà. L'Atletico Città di Cerea supera in rimonta il Cologna Veneta e davanti al proprio pubblico non deludono l'Aurora Cavalponica che la spunta nel finale contro il Calcio Mozzecane e l'Isola Rizza, che al termine di una gara ricca di emozioni, piega il Nogara. Non basta un super Mileto a dare i tre punti all'Oppeano nella trasferta contro il Sitland Rivereel con l'incontro che termina con due reti a testa e Stefano Ghirardello mastica amaro. Il San Giovanni Lupatoto impone il pareggio all'Albaronco con quest'ultima che mai avrebbe immaginato di ritrovarsi nella zona pericolosa dopo sette giornate di campionato. 

PRIMA CATEGORIA

Il girone A di Prima Categoria dice ancora Alba Borgo Roma in testa alla classifica, ma sono stati molto sofferti i tre punti ottenuti contro il Pedemonte. Dietro i giallo-rossi di mister Devis Padovani, non molla il Lugagnano che affonda con una manita il San Zeno. Non sono mancate le gare con gol ed emozioni a raffica: l'Olimpica Dossobuono prevale 3-2 contro il Cadidavid, la Montebaldina Consolini con il medesimo risultato supera in trasferta il Malcesine mentre il Croz Zai espugna il campo del San Peretto con il risultato di 4-3. Prima vittoria stagionale per il Quaderni di Nicola Chieppe che cala il poker nella tana dell'Arbizzano (la gara si è giocata a campi invertiti per l'indisponibilità del campo villafranchese) e gioisce anche il Concordia di Ivo Castellani che si aggiudica lo scontro diretto contro il Caselle. Non si fanno male Valpolicella e Real Grezzana, l'unica gara a terminare in parità e con entrambi le porte che restano inviolate. Nel girone B, Sovizzo e Chiampo continuano a dettare legge con la prima vittoriosa nel derby tutto vicentino contro il Real San Zeno Arzignano mentre la seconda affonda il Bovolone e per Lucio Manganotti non poteva esserci debutto peggiore sulla panchina dei rossoneri. Dietro Sovizzio e Chiampo, si porta l'Illasi grazie ai tre punti ottenuti contro il Tregnago inseguito dal Valdalpone Roncà che pareggia contro lo Zevio rimontando due volte lo svantaggio. Giornata da incorniciare per Casaleone e Valtramigna Cazzano: i leoni della bassa calano il tris contro la Scaligera mentre la compagine del ds Federico Bovi affondano il Pozzo, sempre più ultimo in classifica. Audace e Pro San Bonifacio centrano la seconda vittoria consecutiva e ad arrendersi sono rispettivamente San Giovanni Ilarione e Castel d'Azzano.

SECONDA CATEGORIA

In Seconda Categoria, nel girone A non si ferma la marcia del Peschiera che centra il colpaccio contro il Calmasino; torna alla vittoria il Pastrengo che ritrova il secondo posto, approfittando del passo falso del Bussolengo contro il SommaCustoza. Nel girone B termina senza vincitori l'incontro di cartello Pizzoletta-Borgoprimomaggio e così l'Olimpia Ponte Crencano, vittoriosa contro il Verona International, torna in testa alla classifica. Nel girone C la Provese fa suo il derby contro il Borgo Soave e s'insidia al terzo posto dietro Brendola e Lonigo, quest'ultima vittoriosa contro la Sambonifacese. Prima vittoria per il Real Monteforte che batte in trasferta il Grancona mentre il Locara centra i tre punti contro l'Altavilla. Nel girone D il Bevilacqua centra il settimo sigillo in altrettante gare e a mister Antonio Marini gli manca una vittoria per eguagliare il record avuto alla guida del Sanguinetto Venera. Non molla l'Albaredocalcio, vittorioso in trasferta contro il Giovane Santo Stefano mentre in coda la Scaligera Sport Club Lavagno rompe il ghiaccio e centra i primi tre punti stagionali contro il Colognola ai Colli.

TERZA CATEGORIA

In Terza Categoria, nel girone A nessuna squadra prende il volo dopo cinque giornate e in tre si contendono il primato con gli stessi punti: sono Noi La Sorgente, Borgo San Pancrazio e Team San Lorenzo, tutte e tre vittoriose nelle sfide interne rispettivamente contro Bnc Noi, Rivoli e Crazy Football Club. Stesso copione nel girone B con tre squadre in testa: il Porto Legnago pareggia contro la Bonarubiana e così ora divide il primato con Roverchiara e Gazzolo, vittoriose entrambe in trasferta nelle sfide contro Sampietrina e Real MInerbe.