Grandissima prestazione di Montipò poi ci pensa Barak


Montipò (foto) 7,5- Nel primo tempo tiene in linea di galleggiamento la squadra salvando il salvabile, si ripete nella ripresa negando la rete a Pereyra. Sutalo 5,5- Non da mai sicurezza e fatica anche a dialogare con Faraoni. Nella ripresa s’infortuna ed è costretto ad uscire. Magnani 6,5 – Qualche minuto per assestarsi poi mette la museruola al pericolo Beto. Ceccherini 5- Beffato in avvio da Success non si riprende e non rientra in campo nella ripresa. (Dawidowicz 7- Dopo la super prova di domenica dimostra di attraversare un ottimo momento toglie dal campo Success che era diventato un incubo per i difensori gialloblù.) Faraoni 6,5- Mezzo punto in più per il salvataggio, di faccia, sulla conclusione a botta sicura di Molina. Quando può si sgancia e mette in mezzo sempre palloni interessanti. Hongla 5,5- Dovrebbe essere l’uomo di lotta e fatica a centrocampo ma risulta piuttosto evanescente non rientra nella ripresa. (Lazovic 6,5- Si dimostra, ancora una volta, determinante sulla fascia sinistra, difficilmente si può rinunciare al serbo. Tenta anche la sua classica conclusione, rientrando, ma una deviazione fa finire il pallone in angolo.) Veloso 6- Il professore non è ancora l’uomo insostituibile che conoscevamo. Da, come sempre, geometrie al gioco, tenta anche il tiro, con il destro, che finisce alto. Taméze 6,5- Parte da esterno del centrocampo, poi arretra a fianco di Veloso infine passa, addirittura, nei tre, a sinistra, della difesa. La sua duttilità è da premiare. Barak 6,5- Mezzo punto in più per la freddezza con cui trasforma un pesantissimo rigore dopo un’attesa di tre minuti. Primo tempo molto anonimo meglio nella ripresa. Lasagna 5- Nemmeno l’aria del suo vecchio stadio lo risveglia. (Caprari 6- Entra in campo e porta subito freschezza e effervescenza al gioco. Inizia l’azione che porta al rigore.) Kalinic 5- Questa volta l’ex fiorentino non incide. Nuytinck si dimostra una vetta insuperabile. (Simeone 6,5- Gioca venticinque minuti ma mette in apprensione una difesa, fino al momento del suo ingresso, completamente tranquilla. Nel recupero ci vuole un super Silvestri per negargli la gioia della rete.)