Hetemay cerca, inutilmente, di tenere a galla il ChievoVerona


Sorrentino 6- Incolpevole sui goal, ordinaria amministrazione per il resto della gara. Bani 5- Soffre e spesso si fa prendere d’infilata. Cesar 5- Come sempre un gladiatore ma trasmette meno sicurezza di Rossettini. Barba 6 – Lavoro pulito per l’ex Empoli anche se cala nel secondo tempo. Leris 5- Sulla sua fascia la Doria imperversa. Radovanovic 6- Rientra dopo la squalifica e sembra aver perso un po’ il ritmo gara, comunque sempre importante davanti alla difesa. Obi s.v.- Gioca un quarto d’ora poi è costretto ad alzare bandiera bianca. (Hetemay 6,5- Dal primo minuto o da subentrante per lui è la medesima cosa, sempre e comunque tanta lotta per tenere a galla la squadra.) Kiyine 6- Gioca un buon primo tempo, quasi tutte le azioni passano da lui che cerca, con scarsa precisione, anche il tiro. (Giaccherini 5,5- La nave sta affondando e il Giack non riesce a rimetterla in galleggiamento.) Jaroszynski 6- Inizia con grande decisione. I suoi traversoni sono importanti inviti per gli attaccanti che non sanno o non riescono a sfruttare. (Depaoli 5- Venticinque minuti di assoluto anonimato.) Meggiorini 6- La volontà e la grinta, che mette in campo, sarebbero da lode, purtroppo non si vedono risultati positivi da tanto lavoro.  Stepinski 5- Come il solito, il giovane polacco alterna partite importanti ad altre anonime, questa con la Doria è una di quelle.