I GIOVANI CHE FANNO LEGGERE I GIOVANI


The Walking Books- è l’azione di cittadinanza attiva promossa dai Servizi Educativi Territoriali dei Comuni di Isola della Scala, Mozzecane, Nogarole Rocca e Vigasio, che nasce all’interno dell’iniziativa “Groove”, un sostegno allo sviluppo di progetti di cittadinanza attiva giovanile da parte del Servizio Educativo Territoriale del Distretto 4 – Ovest Veronese dell’Ulss9 Scaligera, finanziato a sua volta dal Progetto TAG (Territorio Attivo Giovani) di Fondazione Cariverona e dal Comitato dei Sindaco del Distretto 4 dell’Ulss 9 Scaligera. L’obiettivo che si pone -The Walking Books- è molto ambizioso, poiché prevede la co-progettazione e realizzazione di attività utili ad avvicinare i giovani alla lettura e ad altre pratiche di narrazione artistica, per prevenire il fenomeno della dispersione scolastica, dell’analfabetismo funzionale e della povertà culturale giovanile. “Oggi la pratica della lettura, che i giovani sperimentano sui banchi di scuola, rischia in seguito di venire accantonata, nel contesto familiare, al di fuori delle aule”, dicono le educatrici referenti del progetto. “Secondo i dati ISTAT 6 italiani su 10 leggono meno di un libro all’anno. In compenso scrivono tutti moltissimo. La lingua della scrittura però, veicolata da applicazioni di messaggistica e social network, viene compressa per poter rientrare in spazi ridotti. E così si perde via via la capacità di costruire un pensiero critico, riflessivo e autonomo”. Ma ecco che arrivano i giovani di TWB: sono 11 tra ragazze e ragazzi, di età compresa tra i 20 e i 30 anni, supportati da una tutor che li guida passo passo nello sviluppo del progetto. Le loro attività sono iniziate a novembre 2019 e proseguiranno fino a luglio 2020. Il progetto prevede una serie di eventi da realizzare nei territori dei 4 Comuni di riferimento, con l’idea di promuovere attività che, in modo divertente e alternativo, facciano riscoprire il piacere della lettura di un buon libro. Per farlo hanno pensato di unire la lettura ad attività più accattivanti, coinvolgendo anche realtà locali quali le biblioteche comunali, i bar, le associazioni di volontariato, con cui organizzare aperitivi, sport, giochi, sfide. “Siamo convinti che il piacere di leggere, vissuto spesso come un obbligo imposto dalla scuola o dai genitori fin da piccoli, possa essere riscoperto contaminandolo con le passioni a cui non possiamo nè vogliamo rinunciare” dicono i giovani “Groovers” di TWB. “Abbiamo in programma alcuni eventi, durante i quali i libri si trasformano in gioco, le parole non sono più pesanti segni neri su una pagina senza fine, ma diventano emozioni leggere, divertimento, risate in compagnia”. Al momento la realizzazione degli eventi è sospesa a causa dell’emergenza sanitaria per Covid-19, ma le ragazze e i ragazzi del gruppo non si sono persi d’animo: le loro azioni sono state trasportate in digitale. “‘Per scoprire un po’ di questa magia” consigliano i ragazzi “potete seguirci sulle nostre pagine social, ricche di scorci letterari, film, tabù e proposte esilaranti, che alleggeriranno le giornate noiose e, ce lo auguriamo, magari vi spingeranno ad aprire quel libro laggiù, usato come ferma porta o alzatina per il vaso. Lettori non si nasce, si diventa…e TWB vi darà una mano!”