Il 4 luglio al via la 38° edizione della Straverona


È stata presentata, in Sala Arazzi del Comune di Verona, alla presenza del Sindaco Federico Sboarina e dell’Assessore allo Sport Filippo Rando, la 38° Edizione della Straverona, la corsa, attraverso le vie cittadine, che non aveva potuto essere disputata lo scorso anno, causa Covid. Il Sindaco si è detto felice ed orgoglioso del ritorno dei runners in città come segnale della ripresa dopo la pandemia. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Rando che ha voluto ringraziare, soprattutto l’Associazione Straverona per l’impegno e la tenacia nel volerla disputare appena le condizioni l'avessero resa possibile. Gianni Gobbi, Presidente dell’Associazione, ha illustrato le caratteristiche che, quest’anno, variano rispetto alla tradizione. Solo due percorsi, entrambi con partenza e arrivo in Brà, di 5 e 12 Km, niente quello lungo infatti, per rispettare le norme antiCovid, dopo aver più volte spostato la data da maggio a giugno al 4 luglio, è stato imposto il numero massimo di 5000 iscritti, si ricorda che due anni fa furono oltre 25000. Le partenze, che inizieranno alle ore 7,30, saranno scaglionate in modo da non creare assembramenti. I partecipanti dovranno presentarsi al via con la mascherina che potranno togliere dopo 500 metri mentre dovranno indossarla subito dopo l’arrivo. Anche quest’anno l’Esercito, oltre a dare il proprio Patrocinio, parteciperà attivamente all’organizzazione compresa la presenza della banda dei Bersaglieri alla partenza oltre all'allestimento, in Piazza Brà, di una palestra di roccia gestita dagli alpini. All’evento è collegato un programma di solidarietà. Grazie alla propria iscrizione ogni partecipante contribuirà al charity programma a cui è destinato parte del ricavato. I partner di questa edizione saranno la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus e la Fondazione Europea per la DBA Onlus. Le iniziative culturali legate all’evento saranno la passeggiata Culturale, in programma sabato 3 luglio, organizzata dalla Fondazione Verona Minor Hierusalem, dove i partecipanti, in gruppi da 10, potranno visitare le chiese lungo il percorso, inoltre da venerdì 2 luglio, per tutto il week end, presentando il pettorale di gara sarà possibile visitare gratuitamente musei e monumenti comunali.