Per il Calcio Bussolengo una svista che costa cara. Con Malcesine 0-3 a tavolino e penalizzazione di un punto.


Domenica scorsa  Calcio Bussolengo e Malcesine si sono dati aperta battaglia e ne è uscito un pirotecnico pareggio per 3-3, tuttavia il risultato del campo resterà solo un ricordo sia per i giocatori in campo che per coloro che hanno assistito sugli spalti. 

Questo mercoledì il giudice sportivo ha deciso di non omologare il risultato e il tutto dopo aver esaminato il referto arbitrale nel quale si evince che il Calcio Bussolengo non ha utilizzato, obbligatoriamente, un giocatore nato dal 1.1.2000 in poi per un periodo di circa 20 minuti.

Il giudice sportivo ha sanzionato la società del presidente Emilio Montresor con la perdita della gara, Calcio Bussolengo-Malcesine 0-3, la penalizzazione di un punto in classifica e l'inibizione del dirigente accompagnatore Marco Franchini fino al 29 Novembre.

In virtù di quanto deciso, cambia la classifica nel girone A di Prima Categoria con il Malcesine che sale a 17 e rafforza il secondo posto a meno uno dal San Peretto mentre il Bussolengo scende a 3.

Domenica prossima si giocherà la nona giornata: il Malcesine ospiterà in casa il fanalino di coda Arbizzano mentre per il Bussolengo ci sarà l'insidiosa trasferta sul campo della capolista San Peretto.