Il Capitano saluta ma la gioventù avanza


Semper 7 – Pronto in ogni occasione, soprattutto su Gabbiadini e Defrel. Dimostra che il Chievo può contare su di lui. Bani 7-  Buona gara giocata con grande attenzione, gli avanti blucerchiati non lo mettono mai in difficoltà. Cesar 7- Il vecchio bucaniere dimostra che gli anni e le ferite sono medaglie al valore che ne esaltano le prestazioni.  Barba 5,5- Espulsione molto dubbia, l’entrata è pericolosa ma la decisione sembra eccessiva. Depaoli 7- Buon primo tempo vanificato dalla rete solo sfiorata dopo un’ottima apertura di Pellisssier. Leris 7- Va in rete al termine di un’incursione straordinaria con portiere beffato. Sarebbe la sua prima rete da professionista ma il Var certifica che un piede era maliziosamente oltre la linea dei difensori. Esce per infortunio. (Hetemay 6- Entra in campo senza nemmeno scaldarsi. La grinta e la determinazione non sono rimaste in panchina. Ammonizione per eccesso di nervosismo. Dioussé 6,5- I piedi e la visione del gioco sono buoni, crea sul finire l’occasione più ghiotta che Pucciarelli vanifica. Potrebbe essere un punto di partenza per la prossima stagione.  Jaroszynski 6,5- Primo tempo giocato quasi costantemente di spinta poi, con l’uscita di Barba, pensa più a difendere che a offendere. Vignato 7- Il gioiellino clivense dimostra di avere oltre al piede molto educato anche personalità. Tutti i calci piazzati sono di sua competenza. Peccato non sappia sfruttare al meglio un servizio di Pellissier. (Kiyine s.v.- Entra negli ultimi minuti.) Pellissier 10-Vederlo per l’ultima volta calcare il Bentegodi procura una grande emozione. Campione assoluto ha dimostrato, in diciotto anni, le sue qualità tecniche ma soprattutto morali di campione ma anche di grande uomo. Mancherà al campo ma saprà farsi valere dietro la scrivania. (Pucciarelli 5- Entra dopo la standing ovation al capitano e, forse ancora confuso, sui titoli di coda sciupa la più clamorosa delle occasioni a due passi dalla porta.) Stepinski 5- Sciagurato nel non sfruttare l’invito di Pellissier, davanti al portiere, in piena libertà.)