Il cuore clivense e Giaccherini non bastano per riprendere la Viola


Sorrentino 6 – Incolpevole sul poker subito.  Depaoli 7,5- Grande partita del ragazzo di Riva del Garda. Confeziona due assist e, per un pelo, non riesce a firmare il pareggio finale. Imprendibile sulla fascia spinge molto, deve stare un po’ più attento quando è chiamato a difendere.  Rossettini 5- Soffre i continui movimenti degli avanti viola che non gli danno mai punti di riferimento. Tomovic s.v- Sfortunato, gioca mezzora, poi è costretto a uscire per un problema muscolare. (Cesar 5,5- Il vecchio gladiatore cerca di mettere tutta la sua esperienza e la sua ferocia agonistica per fermare la velocità e la classe dei fiorentini ma questi non si lasciano intimorire.) Jaroszynski 6,5- Mezzo punto in meno per essersi fatto scappare Chiesa in occasione della traversa poi encomiabile per la continua spinta e per i pericolosi cross che riesce a effettuare da fondo campo. Leris 7- Il ventenne franco algerino disputa una positiva gara entrando in due delle tre reti. (Barba 5,5- Entra per evitare che la difesa sia troppo scoperta ma lui non centra in pieno il compito.) Rigoni 6,5- Gioca nel ruolo che è stato, per anni, dell’ormai ex Radovanovic, ci mette grinta e impegno poco fortunato nelle conclusioni che però tenta.  Hetemay 6,5- Una gara che esalta al massimo le caratteristiche del finnico. Corsa e aggressività. S’intende molto bene sulla corsia sinistra con Jaroszynsky e dialoga positivamente con Giaccherini.  Giaccherini 7,5- Uomo ovunque. Ripiega, riparte, tira punizioni e angoli, peccato non abbia deciso di farlo anche sul penalty. Segna un goal da opportunista che il Var gli scippa per colpa di una scarpa fuori posto del capitano. Impersona al meglio lo spirito clivense.  Pellissier 6- L’errore sul secondo rigore è pesante ma non è possibile calcare troppo la mano contro la bandiera del Chievo. Stepinski 7- Per oltre un’ora lotta alla pari con i difensori viola. Perfetto lo stacco, sul cross di Depaoli, che riapre la gara. (Djordjevic 6,5- Segna il primo goal con la maglia clivense con un perentorio colpo di testa, sempre su assist di Depaoli, peccato che perda la prima palla che si trova fra i piedi che porta alla terza rete viola.)