Il Legnago Salus alza bandiera bianca con Modena (0-1)


Non riesce al Legnago Salus l'impresa di fermare il Modena e iniziare così il 2021 con un risultato positivo. I canarini s'impongono per 1-0 e volano in testa alla classifica, complice il rinvio della sfida del Padova che avrebbe dovuto affrontare il Carpi.

Nulla si può rimproverare alla compagine di mister Massimo Bagatti che ha provato a tener testa ai gialloblù, soprattutto nella prima mezz'ora del primo tempo. Tra i più propositivi, l'ex Luppi (foto) che più di una volta ha creato apprensione nella difesa; oltre a lui, c'erano altri tre giocatori che in passato avevano giocato nel Modena: Perna e gli ultimi arrivati Laurenti e Stefanelli.

Dopo aver chiuso il primo tempo a reti inviolate, l'inerzia della partita cambia con l'espulsione per doppia ammonizione di Gasperi al 73' e che lascia i biancazzurri in dieci uomini; dopo otto minuti arriva il vantaggio del Modena con il brasiliano Sodinha che, appena entrato, trova il jolly su punizione.

I biancazzurri perdono la testa e ne fa le spese Chakir: anche lui viene espulso e il Legnago Salus, rimasto in nove uomini, alza bandiera bianca.

Non è solo il Modena a vincere in trasferta; nelle altre gare, sorridono lontano dalle mura amiche Perugia, Alma Juventus Fano e Mantova che s'impongono contro Matelica, Triestina e Vis Pesaro; termina in parità Ravenna-Arezzo mentre l'unica gioia casalinga arriva dal Gubbio che con una doppietta di Juanito Gomez batte l'Imolese.