Il Legnago Salus cade nella tana della Fermana


Si chiude con una sconfitta che brucia il girone d'andata per il Legnago Salus, sconfitto 2-1 in rimonta dalla Fermana.

L'incontro era iniziato nel miglior dei modi per i biancazzurri di mister Massimo Bagatti (nella foto): Antonelli si fa trovare pronto su una rimessa laterale di Bulevardi e segna lo 0-1. La gioia dura poco e al 15' la formazione marchigiana allenata da Cornacchini trova il pareggio su rigore per fallo di Bulevardi su Cognini; dagli undici metri Neglia trasforma e sul risultato di 1-1 si chiudono i primi quarantacinque minuti. L'avvio del secondo tempo è da incubo per il Legnago Salus: Pizzignacco devia in calcio d'angolo una conclusione di Grossi; sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, Boateng trova la deviazione vincente e la Fermana ribalta il risultato. Il Legnago Salus non ci sta e si spinge in avanti alla ricerca del pareggio che alla fine non arriva, tuttavia pesano alcune decisioni arbitrali apparse dubbie, come il fallo su Bulevardi in area che non viene sanzionato con il calcio di rigore e il gol annullato nel recupero a Luppi per un presunto fallo in attacco. In classifica, il Legnago Salus chiude l'andata con 18 punti, frutto di 3 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte con 14 gol fatti e 17 subiti.

Negli altri incontri disputati questo sabato, vincono Cesena e Imolese, la prima in trasferta contro l'Arezzo mentre la seconda in casa contro il Matelica; terminano in parità Alma Juventus Fano-Gubbio e Mantova-Triestina.

Questa domenica si chiuderà la 19 giornata e spicca la sfida del Gavangin Nocini alle 17:30 con la Virtus di Gigi Fresco che proverà a fermare la corsa della capolista Modena, reduce da cinque vittorie consecutive.