ART Breaking NEWS

Il mio commento alla giornata dilettantistica dopo i risultati di domenica 16 Dicembre


PREMESSA

Cala il primo sipario sul calcio dilettantistico. Si è giocata l'ultima giornata d'andata dalla Promozione alla Terza Categoria e sono arrivati i primi verdetti, ossia le squadre che si sono laureate campioni d'Inverno. Terminare al primo posto alla fine dell'andata non vuol dire assolutamente nulla: i campionati non si vincono a dicembre e lo sanno benissimo gli addetti ai lavori, anche se è una vera iniezione di fiducia per il futuro. Naturalmente lo stesso discorso vale per quelle squadre che adesso sono in difficoltà: nulla è compromesso, anche perché c'è tutto un girone di ritorno da giocare.

SERIE D

La penultima d'andata va in archivio con risultati non confortanti per le nostre veronesi che pagano una domenica avara di soddisfazioni. L'Ambrosiana butta al vento altri due punti e contro il fanalino di coda Olginatese arriva un altro pareggio dal sapore amaro, soprattutto dopo essere stata in doppio vantaggio. I valpolicellesi avrebbero potuto fare un balzo significativo in classifica e invece ora aumentano i rimpianti. Il Villafranca cade in casa contro il Pontisola e come è successo in altre occasioni, non riesce a gestire il vantaggio iniziale. Così, dopo la vittoria nel derby contro il Legnago Salus, i castellani di Alberto Facci devono fare i conti con due sconfitte consecutive. Dopo il convincente successo contro il Darfo Boario, trasferta da dimenticare per il Legnago Salus che cade contro la Caronnese, ma tuttavia la sconfitta ci può stare perché i biancazzurri affrontavano pur sempre la terza forza del campionato. Tra gli altri risultati, le prime della classe non si smentiscono; Mantova, Como, Pro Sesto e Rezzato si confermano ancora una volta tutte vittoriose.

ECCELLENZA

Il Vigasio non può ancora festeggiare il titolo di campione d'Inverno, tuttavia le tre reti al Sona Calcio valgono ancora il comando in classifica. Dietro i ragazzi di Mario Colantoni, non molla l'Arcella che con altrettanti gol s'impone contro il San Martino Speme. Il Garda si rivela avversario ostico per il Caldiero Terme, con la gara che termina in parità anche se sono proprio i termali ad andare per primi a segno. Il Team Santa Lucia Golosine esce indenne dal campo di Abano e porta via un punto prezioso. Continua il momento nero della Belfiorese, che perde in casa contro la Calidonense e arriva il primo dispiacere per Matteo Fattori sulla panchina del San Giovanni Lupatoto, sconfitto dal Football Val Brenta. Domenica prossima si disputerà la 16^ andata e molte saranno le gare interessanti a partire proprio dalle sfide veronesi che saranno Caldiero Terme- Vigasio e San Martino Speme-Belfiorese.

PROMOZIONE

Il Castelbaldo Masi fa suo l'incontro di cartello contro l'Albaronco e può festeggiare il titolo di campione d'inverno concludendo il girone d'andata senza sconfitte. Tornano a vincere Cologna Veneta e Mozzecane: i gialloblù di mister Di Paola liquidano la pratica Chiampo già nel primo tempo segnando cinque reti, mentre la compagine del presidente Montefameglio s'impone in trasferta contro il Castelnuovo Sandrà. Secondo ko consecutivo per l'Oppeano, che alza bandiera bianca contro l'Alba Borgo Roma mentre non delude il proprio pubblico la Polisportiva Virtus che cala il tris contro il Povegliano chiudendo così il girone d'andata nella zona play off. Finisce in parità con due gol a testa la sfida tra Nogara e Aurora Cavalponica mentre è da dimenticare la trasferta rodigina di Badia Polesine per il Cadidavid. Termina con un pareggio e un punto a testa il derby tutto vicentino tra Sitland Rivereel e Seraticense.

PRIMA CATEGORIA 

Nel girone A il Pescantina Settimo chiude un anno da protagonista cogliendo i tre punti sul campo del Pedemonte. Nei quartieri alti si confermano il Quaderni, vittorioso contro il Calmasino e il Real Lugagnano, che si aggiudica il primo storico derby contro il Calcio Lugagnano. L'Olimpica Dossobuono è l'unica a centrare i tre punti in casa e ad arrendersi è il Real Grezzanalugo che interrompe così la striscia positiva. Continua l'ascesa del Peschiera, che contro il San Zeno centra il quarto successo consecutivo inguaiando di fatto i granata di mister Guerra in zona retrocessione. Nelle altre tre gare arrivano altrettanti pareggi: due gol a testa tra Valpolicella e Montebaldina Consolini, uno tra Croz Zai e Concordia mentre restano inviolate le porte di Arbizzano e Parona. Nel girone B, Montorio e Atletico Città di Cerea non si smentiscono: i castellani del ds Stefano Menini vincono facile contro la Provese mentre i ragazzi di Simone Marocchio battono il Boys Buttapedra e ancora una volta non subiscono gol. Non mollano le dirette inseguitrici con il Valdalpone Roncà vittorioso contro il Valtramigna Cazzano mentre la Pro San Bonifacio supera in rimonta il Casaleone. Il Bovolone torna alla vittoria casalinga e piega l'Isola Rizza e davanti al proprio pubblico non deludono nemmeno Audace e San Giovanni Ilarione, che battono rispettivamente Sanguinetto Venera e Pozzo. Seconda vittoria stagionale per il Tregnago, che batte in trasferta lo Zevio . 

SECONDA CATEGORIA

Nel girone A, il San Peretto esce indenne dal campo del BureCorrubbio e chiude il girone d'andata senza sconfitte. Dietro la formazione di Franco Tommasi, brilla il Cavaion che supera al termine di una gara pirotecnica la Polisportiva Consolini e s'insidia al secondo posto scavalcando il Malcesine, battuto dal Bussolengo e tre punti arrivano anche dal Pastrengo, che centra il colpaccio contro il Colà Villa dei Cedri. Nel girone B, l'Illasi rifila cinque reti all'United Sona Psg e si riprende il primo posto della classifica, complice il pareggio a reti bianche dell'Olimpia Ponte Crencano sul campo del Borgoprimomaggio. Caselle e Alpo Lepanto confermano il buon momento e battono, rispettivamente Gabetti Valeggio e Cadore. Nel girone C, il Giovane Santo Stefano pareggia nel derby contro il Locara e lascia il titolo di campione d'inverno all'Union Sportiva Alte Ceccato, che rifila tre reti al Borgo Soave. Pareggi per Real Monteforte e Sambonifacese in trasferta ed entrambe restano appaiate al penultimo posto. Nel girone D torna alla vittoria la Scaligera che si aggiudica lo scontro al vertice contro l'Albaredo calcio ed è campione d'inverno. Il Castel d'Azzano vince facile contro la Bonarubiana mentre il Gips Salizzole s'impone a Bevilacqua; nelle prime posizioni si mantiene anche l'Atletico Vigasio che coglie i tre punti contro la Polisportiva Amatori Bonferraro.

TERZA CATEGORIA

Nel girone A il Pieve San Floriano batte il Crazy Football Club e aggancia in vetta il Verona International, sconfitto in casa dal Lessinia. A meno tre dal duetto di testa, ci sono Borgo Trento e Rivoli con la prima vittoriosa contro il San Marco mentre la seconda pareggia contro l'Ausonia. Nel girone B, il Porto Legnago impone il pari alla capolista Pizzoletta, con quest'ultima che ha un solo punto di vantaggio sul Villa Bartolomea, vittorioso a Roverchiara. Nel girone A di Vicenza, decima vittoria stagionale per il Bo.Ca Junior che detta la legge del più forte anche contro il 7 Mulin Fimon mentre il Vestenanova pareggia in trasferta contro il Tresche Conca. Nel girone C di Padova, secondo successo di fila per il Castagnaro che batte in trasferta il San Giuseppe Abano.