ART Breaking NEWS

Il solo Zaccagni non basta per espugnare Cremona


Silvestri 6,5– Sfiora il miracolo sul vantaggio poi gestisce l’ordinaria amministrazione anche perché i lombardi non hanno la mira precisa. Bianchetti 6- Meno brillante di altre volte non trova mai il tempo giusto per le proiezioni offensive. Dawidowicz 6- Rientra dopo la squalifica e, nonostante un tentativo goffo di autorete, da sicurezza al reparto. Empereur 6,5- Granitico. Impersona il difensore della serie cadetta. Pochi fronzoli e molto vigore fisico.  Vitale 5- Rientro con molte ombre e poche luci per l’ex Salernitana. Il vantaggio lombardo nasce da una sua dormita. Faraoni 6 – A sua scusante la dose massiccia di legnate che prende. Meno decisivo di altre volte. Gustafson 6- E’ il play della squadra ma non sembra nella serata migliore. Zaccagni  7- Ottimo rientro del romagnolo che, oltre a conquistarsi il rigore, per un’ora domina letteralmente il campo. Cala e Grosso lo sostituisce. (Danzi 6-Entra con molto dinamismo, va subito al tiro, poi si adegua ai ritmi della squadra.) Di Gaudio 5,5- Sembra aver la voglia di spaccare il mondo ma non va oltre alcune discrete giocate. (Pazzini s.v- Meno di dieci minuti per il capitano che, al primo pallone toccato, sfiora la segnatura.) Di Carmine 6,5- Torna titolare dall’inizio e trasforma con freddezza il penalty. Riceve pochissime palle e, nonostante l’impegno, sembra non partecipare molto al gioco. Laribi 5,5- Grosso dimostra di avere sempre molta fiducia in lui ma l’ex cesenate non ne approfitta. Piuttosto deludente anche in questa trasferta. (Henderson 5,5- A sorpresa parte dalla panchina. Un quarto d’ora con pochi lampi.)