Io riciclo... tu sorridi: atto secondo! La comunità di San Giovanni Lupatoto si riunisce e crea educazione


E’ stato presentato stamane in Conferenza stampa presso la sala consiliare del Comune di San Giovanni Lupatoto Il progetto Io riciclo tu sorridi, ossia riciclare un materiale per vederlo rinascere con un nuovo intrinseco valore, realizzato in ambito scolastico da alcuni ospiti del Cerris – RSA Disabili Marzana, al suo esordio l’anno scorso ebbe un riconoscimento nell’ambito del Premio nazionale Persona e Comunità il cui scopo è quello di valorizzare progetti finalizzati allo sviluppo, al benessere e alla cura della persona. Sempre in collaborazione con gli Assessorati all'istruzione ed al sociale del Comune di San Giovanni Lupatoto e SGL Multiservizi, il nuovo progetto, ora al via, vede gli stessi protagonisti agire in un diverso ambito scolastico per generare una nuova cultura rispetto alle stereotipie sulle diversità.
Alcuni ospiti del Cerris entreranno dunque ancora nella scuola per insegnare ai bambini come da materiale di riciclo si possano ricreare oggetti nuovi. I laboratori nel loro insieme dimostreranno che qualsiasi materiale può essere utilizzato e che quello considerato di scarto, con la creatività diviene un oggetto utilizzabile. Un nuovo laboratorio della cartapesta per la costruzione di maschere rappresenterà un momento di consapevolezza sulle difese che si mettono in atto nei confronti di noi stessi a contatto con le persone fragili.
Le classi coinvolte saranno 5 quarte delle scuole primarie del territorio. Verranno presentati i laboratori nei quali il riciclo viene applicato ai differenti materiali da “riuso”. Ci sarà quindi un lavoro in classe in cui gli “insegnanti” saranno alcuni ospiti della struttura dell’Ulss 9, affiancati da educatori ed operatori. Al termine del progetto e dei laboratori, i bambini presenteranno ed esporranno le loro creazioni in una mostra appositamente organizzata. I lavori ottenuti attraverso il riciclo saranno sinonimo di accettazione, crescita personale, inclusività e… di riciclo intelligente, divenendo un modello culturale per un’ intera comunità.
Il progetto restituisce alla scuole la continuità che migliora i contenuti creati e favorisce l’integrazione sociale. L’iniziativa ha l’obiettivo di aggiungere una qualità nuova al progetto che, attraverso il dono reciproco, restituisce spontaneità alla collaborazione tra i gruppi di lavoro e nello stesso tempo genera più consapevolezza verso la cura dell’ambiente.
Il commento del Sindaco di San Giovanni Lupatoto, avv. Attilio Gastaldello: “Io riciclo, tu sorridi è un progetto che riesce a coniugare valori importantissimi come l’inclusione e la tutela dell’ambiente. E’ un messaggio forte di valorizzazione delle persone, e oltretutto quelle che parrebbero più fragili, e degli oggetti che vengono scartati, all’interno della scuola ossia dell’ambiente educativo per eccellenza delle nuove generazioni. Ritengo quindi che rappresenti un’azione particolarmente qualificante per l’Amministrazione pubblica.”
“Ripartire con un progetto che al suo nascere ha fatto bene parlare di sé – dichiara Pietro Girardi, Direttore Generale dell’Ulss 9 – significa ribadirne con convinzione qualità ed efficacia. Ancora una concreta dimostrazione che le fragilità di tutti noi possono diventare risorse, che si esplicano nell'inclusione sociale quotidiana e che ci fanno sentire cittadini attivi di pari dignità. Dare risposta a particolari bisogni per valorizzare la persona genera coesione sociale e senso di appartenenza.”
---
Alla conferenza stampa erano presenti: (da sx nella foto allegata) Nicola Fasoli - Presidente CdA Sgl Multiservizi, Nicoletta Costa - insegnate classe 4^ scuola “Don B. Antonini”, Debora Lerin - Assessore delegato all’Istruzione, Maurizio Simonato - Assessore delegato al Sociale, Raffaele Grottola - Direttore Servizi socio sanitari Ulss 9, Attilio Gastaldello - Sindaco di San Giovanni Lupatoto, Fabrizio Varalta - psicologo dirigente Cerris, referente progetto e Maria Luigia Meroni - Assessore delegato alle partecipate.