La Figc Veneto si mobilita per la nuova stagione


 

Molto è emerso dal Comunicato Ufficiale nr. 1 della Figc Veneto inerente alla prossima stagione 2020/21.

Sono stati fissati i termini telematici per le iscrizioni della società e per le squadre dall'Eccellenza alla Seconda Categoria saranno dal 23 Luglio al 6 Agosto; per la Terza Categoria sono stati prorogati fino al 17 Agosto; oltre alle prime squadre, sono state indicate le realtà giovanili, il calcio femminile e il calcio a 5.  

Sono state stabilite le quote d'iscrizione comprensive del contributo Covid, riconosciuto in via straordinaria per l’iscrizione delle Società ai suddetti Campionati ed è stata confermata la tassa associativa alla Lnd che resta fissata a 300 euro.

Tra le delibere del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto, c'è il riconoscimento di un contributo economico straordinario a ciascuna Società della LND in attività con il Comitato Regionale Veneto. Si tratta di un sostegno concreto da parte della Figc per tutte le Società con problemi di liquidità finanziaria a causa dell’emergenza sanitaria internazionale dichiarata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e agli episodi di diffusione del virus Covid-19 nel nostro Paese. Il Comitato Regionale Veneto, in tutte le sue componenti, ha voluto così manifestare il suo pieno appoggio e la solidarietà alle Società dilettantistiche del Veneto, una delle regioni più colpite dalla pandemia, con l’intento di assicurare l’unitarietà del mondo calcistico veneto a tutela delle Società e dei tesserati, nonché di promuovere l’attività per la Stagione Sportiva che sta per iniziare. Il Contributo verrà assegnato alle società che si iscriveranno per la stagione sportiva 2020/2021.

L'augurio è che la stagione sportiva 2020/2021 si concluda in modo regolare in modo da gustarsi il post campionato con le gare di play off e di play out.

Tuttavia, nulla è ancora certo e così il Consiglio Direttivo della Figc Veneto si è mosso in anticipo nel caso ci siano  provvedimenti del Governo e/o delle Autorità Sanitarie. Nel caso non si potesse portare a termine la normale attività dei Campionati, sia a livello Nazionale sia a livello territoriale, così come programmata, si farà riferimento, per il numero delle promozioni e delle retrocessioni previste per ogni singolo Campionato, alle classifiche come cristallizzatesi al momento della definitiva interruzione degli stessi Campionati come è stato quest'anno. Nel caso in cui  le squadre di uno stesso girone non avessero disputato lo stesso numero di gare per determinare la classifica finale sarà applicato il criterio della “media punti”; in caso di ulteriore parità, si farà ricorso alla “classifica avulsa” di cui all’art. 51 N.O.I.F. anche se le Società interessate non avessero disputato lo stesso numero di gare negli scontri diretti. In caso di ulteriore parità, inoltre, si applicherà la migliore differenza reti e, a seguire, laddove persistesse l’ulteriore situazione di parità, si applicheranno i criteri previsti dal citato art. 51 N.O.I.F. sino all’eventuale effettuazione del sorteggio.

Per quanto riguarda la composizione dei gironi dei campionati, è stato stabilito:

- il Campionato di Eccellenza organizzato dal C.R. Veneto è articolato su 2 gironi da 18 squadre ciascuno e/o 3 gironi da 12 squadre. Dovranno inoltre giocare 1 nato dall’1.1.2000 in poi (delibera del Consiglio Direttivo del CR Veneto), 1 nato dall’1.1.2001 in poi e 1 nato dall’1.1.2002 in poi.

- il Campionato di Promozione organizzato dal C.R. Veneto è articolato su 4 gironi da 18 Squadre ciascuno e/o 6 gironi da 12 Squadre ciascuno. In materia dei giovani valgono le medesime regole dell'Eccellenza.

- il Campionato di 1a Categoria organizzato dal C.R. Veneto è articolato su 8 gironi da 18 Squadre ciascuno e/o 12 gironi da 12 squadre ciascuno. Qui dovrà giocare almeno 1 nato dall’1.1.2000 in poi  (delibera del Consiglio Direttivo del CR Veneto) 

- Il Campionato di 2ª Categoria è articolato su 16 gironi da 16 squadre ciascuno e/o in gironi da 12/13 squadre. Qui possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all’età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2019/2020 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età. Qui il Comitato Regionale Veneto ha tuttavia deliberato di non dover usufruire di tale facoltà per la stagione 2020/2021, lasciando le Società libere di scegliere gli atleti da impiegare, sollecitando però un attento e costante inserimento di giovani calciatori in prima squadra.

Per info dettagliate, rimandiamo al sito wwww.figcvenetocalcio.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.