L'Albaronco si affida ad Antimo Iunco: l'amarezza di Emanuele Pennacchioni


Emanuele Pennacchioni non è più l'allenatore dell'Albaronco. La società ha diramato un comunicato dichiarando che il tecnico è stato sollevato dall'incarico e lo ringrazia per il lavoro svolto e per il percorso compiuto insieme.

A guidare la squadra sarà l'ex calciatore Antimo Iunco, che in passato ha giocato in diverse squadre e a Verona ha militato per tre anni nell'Hellas (2004-2007) dove ha segnato tredici gol e due nel Chievo (2007-2009) e qui il suo bottino si è fermato a cinque.

Nelle dichiarazioni rilasciate a caldo da Emanuele Pennacchioni c'è tanta amarezza: "Sono passati solo venti giorni da quando ho iniziato la preparazione e sinceramente non me l'aspettavo. Sono amareggiato perché i buoni propositi non mancavano: secondo me la società ha sbagliato i tempi e i modi, me ne farò una ragione".

Per mister Pennacchioni sarebbe stato il terzo anno alla guida dell'Albaronco e lui stesso precisa: "Due anni fa ho centrato la salvezza mentre nella scorsa stagione ho sfiorato il grande salto in Eccellenza, giocandomi tutte le mie carte ai play off e chi mi conosce, sa che ho sempre dato il massimo".

Poi la sua attenzione si sposta sulla squadra e sul campionato di Promozione e prosegue: "L'Albaronco ha tutte le carte in regola per stare nei piani alti della classifica" , aggiunge, "Tuttavia ci sono altre squadre che possono dire la sua come Aurora Cavalponica, Polisportiva Virtus e lo stesso Cologna Veneta ha due punte che sotto porta sono micidiali".

Questo mercoledì sono stati pubblicati i calendari e alla prima giornata ci sarà Atletico Città di Cerea-Albaronco ed Emanuele Pennacchioni sarebbe tornato in quel stadio Pelaloca che in passato l'ha visto protagonista sia come giocatore che in seguito come allenatore. Come dire, oltre al danno, la beffa!