L'Asd Calcio Caldiero Terme pronta a ripartire per il secondo campionato in Serie D


 

Il calcio dilettantistico vuole tornare alla normalità e tutti i club si stanno in qualche modo rimettendo in moto. E' così anche per l'Asd Calcio Caldiero Terme, che si appresta a disputare il suo secondo campionato consecutivo in Serie D e la società ha indetto nella tarda mattinata di sabato 13 Giugno una conferenza stampa presso gli impianti sportivi di Caldiero Terme per parlare degli obiettivi per la prossima stagione 2020/21.

Sono intervenuti il presidente Filippo Berti, il vice Augusto Fanini, il direttore sportivo (e generale) Fabio Brutti e l'allenatore Cristian Soave. Il conduttore di teleArena Alessio Faccincani ha coordinato il tutto e presenti erano le testate sportive di Radio Rcs, del quotidiano L'Arena e del sito pianeta-calcio.

"Siamo pronti per affrontare  un campionato difficile quale è la Serie D", ha spiegato il presidente Filippo Berti, "Il budget societario si è ridotto e abbiamo chiesto dei sacrifici, tuttavia ringrazio tutti coloro che sono rimasti in primis l'allenatore e la maggior parte dei giocatori".

In sintonia con il massimo dirigente termale è il ds Fabio Brutti che ha aggiunto: "Aver mantenuto la rosa è stato importante: molti giocatori hanno capito il momento e proseguiranno con noi anche nella prossima stagione. In Prima Squadra debutteranno dei giovani provenienti dal nostro vivaio e l'esperto difensore Marcus N'Ze ex Ambrosiana e Virtus Verona è uno dei volti nuovi. Sono fiducioso: la squadra può raggiungere l'obiettivo della salvezza".

A parlare è stato poi il tecnico Cristian Soave che si appresta a disputare la quarta stagione consecutiva alla guida dei giallo-verdi termali. "Mi sono bastati cinque minuti per decidere il mio futuro", ha dichiarato, "Qui ho trovato delle persone eccezionali ed è positivo lavorare con l'ossatura che già da gennaio stava facendo bene".

Soddisfatto di vestire ancora la casacca giallo-verde è il bomber Lorenzo Zerbato: "Mi è bastato poco anche a me: qui sto bene e l'organizzazione nel dettaglio qui a Caldiero fa veramente la differenza".

Le ultime parole sono state del vice presidente Augusto Fanini: "Nei 16-17 anni della presidenza di Filippo Berti è cambiato tutto e in positivo, la stessa Serie D non l'avrei mai pronosticata. Sono fiero del nostro settore giovanile che conta più di 400 tesserati e delle numerose squadre iscritte: per Caldiero è motivo d'orgoglio e di grande soddisfazione".