Le polvesi sono un pò bagnate ma il portiere Scuffet è il migliore in campo.


 

Semper 6,5- Solo nella ripresa i liguri arrivano nella sua area, fortunato con il palo, ordinaria amministrazione, ben gestita, il resto. Dickmann (foto) 7- Primo tempo straordinario.  Attacca, senza trovare ostacoli, e mette in mezzo traversoni in quantità. Nella ripresa si sveglia Bidaoui quindi deve stare più attento. Comunque non commette errori.  Vaisanen 7- Solo nella ripresa gli avanti cercano d’impensierirlo ma lui, con assoluta calma, li blocca.  Cesar 7,5- Mezzo punto in più per la chiusura, a inizio ripresa, su Gudjohnsen a due metri dalla porta. Poi la sua esperienza cancella gli avversari dal terreno di gioco. Cotali 7- Dopo l’ora giocata a Cosenza torna per l’intera partita. Soffre i primi minuti l’esperienza dell’ex Hellas Ragusa poi lo addomestica. Bertagnoli 6,5- Marcolini gli ridà fiducia e lui per un tempo lo ripaga. Peccato per l’occasione sciupata, non con il suo piede preferito, a inizio gara. La catena di sinistra viaggia molto bene (Giaccherini 6,5- Non ripete la straordinaria gara di due giorni fa, comunque quando tocca palla la differenza, si vede sempre.) Obi 6,5- Prende in mano la regia e dimostra di essere in serata. A inizio ripresa mette in profondità una palla d’oro per Rodriguez che, a due metri dalla porta, non riesce a controllare. (Esposito 7- In un quarto d’ora riesce a fermare una pericolosa ripartenza avversari e, a poco dalla fine, batte una punizione che, seppur da distanza ragguardevole, scheggia la traversa.) Segre 7- Ha il piede centrato ma non è fortunato perché trova uno Scuffet straordinario a negargli la gioia del goal. Garritano 7,5- Mezzo punto in meno perché gli è mancata la freddezza del killer. Comunque la miglior partita dell’anno. Con un pizzico di fortuna, e un altro portiere, il suo bottino sarebbe stato sicuramente ragguardevole. Meggiorini 7- Un problema muscolare lo toglie di scena sul finire del primo tempo nel quale mette a ferro e fuoco la difesa ligure. Non solo chiama il portiere agli straordinari ma serve palle d’oro ai compagni.(Ceter 6-5- Giocatore dalla fisicità e dalla struttura imponenti ma, nonostante il modo un po’ sgraziato, riesce a muoversi con agilità e con notevole velocità. Ingaggia duelli rusticani con i difensori dai quali esce spesso con la palla al piede. Sfiora la rete sul traversone di Garritano.)  Rodriguez 6- Cerca di ripetere lo stesso stacco vincente del match contro il Crotone ma il pallone colpisce il difensore invece d’infilarsi in porta. Lotta ma denota le solite lacune.